Sei in Archivio

TEATRO

«Stelle vaganti», estate al Paganini

Star della musica con la Toscanini. Roi: «Al chiuso per motivi organizzativi ed economici»

25 maggio 2014, 12:18

«Stelle vaganti», estate al Paganini

Stelle appartenenti a cieli diversi, come Dee Dee Bridgewater e Moni Ovadia, Michele Pertusi e Paolo Fresu. «Stelle vaganti», insomma, tra mondi musicali e artistici differenti, ma accomunate dalla partecipazione alla nuova rassegna estiva creata dalla Fondazione Arturo Toscanini. Dal 26 giugno al 4 agosto «Stelle vaganti» porterà sette appuntamenti nell’Auditorium Paganini dove, agli artisti ospiti, si unirà la Filarmonica Toscanini.
«Per problemi di carattere organizzativo ed economico abbiamo deciso di investire tutti i soldi “sul” palcoscenico e non nel costruire il palcoscenico», ha detto Maurizio Roi, sovrintendente della Fondazione Arturo Toscanini, per motivare la scelta di tenere una rassegna estiva al chiuso. «Da quest’anno - ha aggiunto - apriamo un’attività che, nelle nostre intenzioni, non è un fatto episodico. Abbiamo voluto, anche d’estate, un luogo produttivo ove la Filarmonica Toscanini possa creare concerti di qualità che poi possano essere esportati nel resto del paese e, magari, nel mondo».
«Ho scelto il titolo “Stelle vaganti” perché racchiude la filosofia della nuova stagione - ha spiegato la direttrice artistica della Fondazione Toscanini, Rosetta Cucchi - si tratta infatti di sette appuntamenti con star della musica che vengono da diversi luoghi, da diverse tipologie e tradizioni musicali, come l’opera, il jazz, il soul, l’operetta. Il collante è la Filarmonica Arturo Toscanini che, tranne in un caso, dialoga con queste star. Si tratta di una stagione leggera, non superficiale, adatta all’estate e ad avvicinare un pubblico giovane. Prima di ogni concerto, all’esterno dell’Auditorium Paganini sarà allestito un bar, con musica dal vivo suonata dagli allievi della classe jazz del Conservatorio».
Il programma prevede una divertente disfida tra i tre baritoni Michele Pertusi, Roberto De Candia, Paolo Bordogna; la serata jazz con Dee Dee Bridgewater; un omaggio a Enzo Jannacci di Moni Ovadia; un concerto verdiano del Coro del Teatro Regio di Parma; un excursus tra le più note operette con Daniela Mazzucato; il concerto-spettacolo «Vinodentro» di Paolo Fresu; le canzoni napoletane interpretate da Serena Autieri. «Stelle vaganti» nasce grazie al contributo di: Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Provincia e Comune di Parma, Fondazione MonteParma, Fondazione Cariparma; CePIM spa è partner istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini. Sponsor della rassegna: Mediolanum Parma, Fontana Viaggi, Coppini Arte Olearia di San Secondo, CrosConsulting. Presenti alla conferenza stampa Franco Tedeschi, vicepresidente Cda di Fondazione Monte Parma, e Angelo Balestrieri di Banca Mediolanum.
Dal 29 maggio i biglietti (costo dai 25 ai 5 euro) saranno in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio di Parma; i biglietti possono essere acquistati anche online, su www.biglietteriatoscanini.it, o la sera stessa del concerto, presso la biglietteria dell’Auditorium. Per informazioni: tel. 0521 200145.