Sei in Archivio

Top news

Blatter: "Ritardi a Italia '90"

25 maggio 2014, 14:20

Blatter:
Il presidente della Fifa Joseph Blatter a venti giorni dal via dai Mondiali in Brasile in un'intervista al giornale svizzero "Le Temps" ha confermato l'impiego dei time-out durante la rassegna iridata. "Saranno permessi per le gare delle 13 per dare ai calciatori la possibilità di rifiatare".
 
Le partite di Manaus, dove giocherà anche l'Italia, sono quelle più sotto osservazione: "All'inizio loro volevano costruire non 12 ma ben 17 stadi e siamo stati noi a ridurli. Ma quello sull'Arena Amazzonia è stata una decisione forte, e il sindaco di Manaus mi ha garantito che, dopo il torneo, l'impianto sarà utilizzato per altre attività, come musical, iniziative culturali e concerti. Quindi non diventerà una cattedrale nel deserto. I calciatori professionisti vanno in campo in qualsiasi condizione meteo, con freddo, neve e tutto... non sarà certo l'alta percentuale di umidità a fermarli. Comunque è possibile che, in casi particolari, le partite vengano temporaneamente fermate in modo che gli atleti possano rifiatare e bere qualcosa".
 
Poi una stilettata all'Italia (come suo solito), per minimizzare i ritardi in Brasile: "In Italia il giorno prima del fischio d'inizio della partita inaugurale stavano ancora fissando i seggiolini negli stadi. In Brasile in fondo tutto è pronto, e tutti e dodici gli stadi sono già stati utilizzati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA