Sei in Archivio

Moto

Donington, doppietta di Sykes

L'inglese si è assicurato il successo anche in gara 2.

25 maggio 2014, 19:40

Donington, doppietta di Sykes
Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) si è assicurato il successo anche in gara 2 a Donington Park, conquistando la seconda doppietta stagionale (la quinta della carriera) ed allungando in classifica al termine di questo round britannico del Campionato Mondiale eni FIM Superbike, il quinto della stagione. Come in una fotocopia del secondo evento del 2014 ad Aragon, l'altro alfiere del Kawasaki Racing Team, Loris Baz, ha chiuso nuovamente dietro al Campione del Mondo in carica.
 
Sykes continua l'impressionante ruolino di marcia a Donington Park, con quattro successi nelle ultime quattro gare su questa pista. Tra tre stagioni a questa parte, il capo classifica è sempre salito sul podio del tracciato del Leicester.
 
Il pilota inglese ha assaporato per la prima volta la testa della corsa alla fine del decimo giro e, dopo qualche scambio di posizione con Baz e Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team), è riuscito a prendere un piccolo margine sui rivali.  Dopo un primo tentativo di stare con il compagno di squadra, Baz ha preferito “accontentarsi” della seconda posizione, grazie anche al considerevole vantaggio sul connazionale di casa Aprilia Guintoli.
 
Quarto e quinto posto per gli alfieri del Ducati Superbike Team Davide Giugliano e Chaz Davies, a precedere i piloti del Team Pata Honda, Jonathan Rea e Leon Haslam, e Toni Elias (Red Devils Roma Aprilia). Il migliore tra i piloti EVO è ancora David Salom (Kawasaki Racing Team), decimo assoluto in gara.
 
Il quinto giro della corsa ha riservato delle amare sorprese per alcuni dei protagonisti delle fasi iniziali. Dopo il tentativo di sorpasso riuscito di Baz ai danni di Marco Melandri (Aprilia Racing Team), per la seconda posizione, al Melbourne Hairpin, la RSV4 del ravennate è stata colpita da dietro dall'accorrente Alex Lowes, (Voltcom Crescent Suzuki), con entrambi i piloti finiti per terra. Subito dopo è stato il turno dell'altro portacolori del team inglese, Eugene Laverty, scivolato alla Goddards.
 
Tutti e tre i piloti sono riusciti a tornare in sella, con il campione in carica del BSB che è riuscito a recuperare diverse posizioni prima della bandiera a scacchi, chiudendo nono, mentre Laverty ha terminato al tredicesimo posto. Fuori dalla zona punti Melandri, diciassettesimo al traguardo..
 
Così come nella prima corsa di questa mattina, gara 2 non ha visto in griglia di partenza Leon Camier (BMW Motorrad Italia Superbike), dichiarato “unfit” dopo la caduta di ieri nella Tissot-Superpole a causa di uno strappo al bicipite sinistro.

Donington, doppietta di Sykes

© RIPRODUZIONE RISERVATA