Sei in Archivio

FONTEVIVO

Fontelibro, leggere e «leggersi»: la firma degli alunni più brillanti

di Chiara De Carli -

25 maggio 2014, 23:46

Fontelibro, leggere e «leggersi»:   la firma degli alunni più brillanti

Si è conclusa con la premiazione in piazza Repubblica a Fontevivo la decima edizione del concorso Fontelibro riservato alle scuole dell’Istituto comprensivo di Fontevivo e Fontanellato. A consegnare targhe e premi alle classi vincitrici sono stati gli assessori alla pubblica istruzione dei due comuni, Raffaella Pini e Roberto Berselli, e la dirigente dell’istituto comprensivo Cristiana Prestianni, affiancati da Cristina Lambertini, presidente dell’associazione Aqua Saliens organizzatrice del concorso in collaborazione con l’istituto comprensivo, i Comuni di Fontevivo e Fontanellato e Minimondi ed Ermo Colle.
Ben 28 le classi (per oltre 625 alunni di ogni ordine e grado), che hanno partecipato. Anche quest’anno gli studenti sono stati a lungo impegnati in laboratori con esperti, incontri con gli autori e analisi di testi con gli insegnanti per produrre i lavori esposti da sabato mattina in municipio, in una mostra visitabile fino a fine scuola.
«L’obiettivo è sempre quello di avvicinare i ragazzi alla cultura dello scrivere, del leggere e dell’ascoltare ciò che di bello abbiamo nel nostro patrimonio, dando il massimo risalto alla loro sensibilità e fantasia» ha sottolineato Cristina Lambertini, prima di chiamare sul palco i vincitori. Quattro le categorie in gara: «very junior» per le sezioni di scuola dell’infanzia, «junior» per le prime e seconde della scuola primaria, «senior» per le altre tre classi della scuola primaria, «master» per gli studenti della secondaria di I grado. Nella «very junior» ex aequo per gli alunni della scuola dell’infanzia di Fontanellato «per la varietà delle forme poetiche presentate nel contenitore tridimensionale» e per i pari età di Fontevivo «per avere dato forma alla poesia epica». Nella «junior», prima la II A della primaria di Fontanellato «per avere rielaborato e personalizzato un grande classico della letteratura italiana per ragazzi (Pinocchio, ndr)». Prime tra i «senior» la III e la IV A della primaria di Fontevivo, «per l’originalità del tema prescelto e l’abilità poetica espressa». Tra i «master», primo premio alla III D e alla III E della secondaria di Fontevivo per «il baule dei ricordi». Una decisione motivata dalla giuria «per i contenuti e l’eccellente forma poetica con cui sono stati espressi i sentimenti, i desideri e le emozioni profonde dei ragazzi per i ricordi più cari». Al termine, le prime della media di Fontevivo hanno dato vita a un piccolo concerto calorosamente applaudito.