Sei in Archivio

fidenza

Renzi: "Massari ha un progetto per un cambiamento profondo"

Positivo il giudizio del candidato: "L'incontro conferma la forte vicinanza del governo al territorio". Il premier: "Vinciamo le elezioni e poi subito al lavoro insieme"

di Gianluigi Negri -

30 maggio 2014, 21:20

Renzi:

«Fidenza rappresenta una delle città emiliane più importanti al ballottaggio, Andrea Massari ha un progetto moderno per costruire un cambiamento profondo, al quale tutti noi guardiamo con grande interesse. Vinciamo le elezioni e poi subito al lavoro, insieme». Con queste parole il premier Matteo Renzi ieri ha accolto, a Roma, nella sede del Pd il candidato sindaco Massari, insieme ad altri esponenti nazionali come Debora Serracchiani.
«Abbiamo lavorato a lungo coi cittadini per costruire non solo un programma ma una vera e propria road map per il cambiamento - spiega Massari -. Il presidente del Consiglio ha condiviso il primo dei nostri obiettivi: trasformare Fidenza nel motore di un’area vasta che va dal Piacentino alla Bassa parmense. Una grande zona in cui creare opportunità di lavoro, di crescita economica e sociale e dove applicare un modello di amministrazione coordinato con gli altri Municipi, per ridurre gli sprechi e aumentare i servizi. Un approccio che Matteo sta promuovendo in tutto il Paese, dimostrando da ex sindaco di sapere cosa serve, davvero, ai nostri Comuni».
«L’incontro conferma - continua Massari - la forte vicinanza del Governo al territorio, come peraltro hanno potuto constatare tutti i fidentini con l’interessamento immediato dell’Esecutivo sul caso della vetraria Bormioli, con il sostegno ottenuto in meno di 7 giorni dal ministero della Cultura per il progetto di inserimento della Cattedrale e, ovviamente, con la grande scrupolosità con cui a Roma sta seguendo la ex Cip-Carbochimica. Con Renzi, infatti, abbiamo discusso degli sviluppi della bonifica di questa grande area a ridosso del centro: il Governo vede nella riuscita del nostro progetto di rilancio produttivo un esempio di successo e della sostenibilità di grandi interventi ambientali e di rilancio dell’occupazione. Proprio sulla bonifica ex Cip-Carbochimica nei prossimi giorni daremo un’importante notizia alla città, una prova concreta che, se funziona l’asse tra sindaci e Governo, si possono realizzare cose fino ad oggi ritenute troppo difficili e dare un grande impulso all’occupazione».