Sei in Archivio

terenzo

Soccorsi a tarda sera due escursionisti dispersi

Intervenuto il Soccorso alpino

12 giugno 2014, 09:51

Soccorsi a tarda sera due escursionisti dispersi

Brutta avventura, ma a lieto fine, per due escurisonisti nella zona di Terenzo. Ecco la ricostruzione da parte del Soccorso alpino:


Si è conclusa intorno alle 22.30 di mercoledì 11 Giugno l'operazione di soccorso condotta dagli uomini della Stazione di Soccorso Alpino “Monte Orsaro” di Parma, impegnata nella ricerca di due giovani escursionisti in difficoltà dopo aver perso l'orientamento lungo la Via Francigena, nel tratto del sentiero che attraversa il comune di Terenzo, non distante dalla nota località dei “Salti del Diavolo”.
B.D., di 24 anni e R.S. Di 22, entrambi della provincia di Alessandria, dopo una sosta di due ore nel bosco, hanno ripreso intorno alle ore 15 il loro cammino lungo il millenario percorso, ma dopo pochi minuti hanno perso l'orientamento. Spaventati, hanno iniziato a percorrere per alcune ore il sentiero con la speranza di ritrovare una via d'uscita: solo dopo le ore 20.30, all'imbrunire, stremati dalla fatica e dal caldo intenso che in questi giorni attanaglia tutto il nord Italia, e con uno dei due trekker caduto per la fatica ed impossibiltato a rialzarsi, sono stati attivati i soccorsi.
Contattata telefonicamente la Centrale del 118 di Parma, è stato allertato il Soccorso Alpino Emilia Romagna, che in breve tempo ha fatto confluire sul posto diciotto tecnici provenienti da Fornovo, Calestano, Berceto, Borgotaro e Bedonia, i quali hanno iniziato a scandagliare i sentieri ed i boschi tra le località di Casola e Cassio. Fortunatamente i due sfortunati escursionisti, avendo intravvisto i lampeggianti dei tre mezzi fuoristrada del SAER che transitavano nella strada poco più a valle, hanno attirato l'attenzione dei soccorritori con una torcia elettrica; immediatamente sono stati raggiunti e dopo aver appurato lo stato di salute dei due ragazzi i tecnici del Soccorso Alpino, hanno disposto – in accordo con la Centrale 118 - il trasporto in ambulanza di uno di essi all'Ospedale Maggiore di Parma per accertamenti, anche se le condizioni non sembrano preoccupanti.