Sei in Archivio

Calciomercato

Marotta: "Romulo entro 24 ore"

"Vidal? Se vuole rimanere siamo felici di tenerlo", ha aggiunto l'amministratore delegato della Juventus.

28 luglio 2014, 21:20

Marotta:
Intervistato da SkySport negli attimi precedenti alla composizione del calendario di serie A 2014/2015, Beppe Marotta ha ampiamente parlato del mercato della Juventus.
 
A partire da Romulo. Il duttile centrocampista italo-brasiliano, appena riscattato dal Verona (il cartellino era della Fiorentina), è ormai a un passo dalla 'Vecchia Signora': "Su Romulo abbiamo intavolato una trattativa. Ci sono situazioni che vanno definite e possiamo chiudere nel giro di 24 ore".
 
Inevitabile toccare l'argomento Arturo Vidal, nome più caldo del mercato in uscita. Da parte del club bianconero, a sentire l'amministratore delegato, non c'è tutta questa volontà di lasciarlo partire: "Abbiamo rinnovato il contratto la stagione precedente perché sapevamo di poter contare di un elemento importante. Non ci sono state prese di posizioni differenti da parte sua, sono voci di mercato su un giocatore tra i migliori in circolazione. Non abbiamo mai attivato un meccanismo atto a cedere il giocatore. Se lui vorrà restare saremo felici di tenerlo".
 
Le compravendite zebrate non si fermeranno però a Romulo e Vidal. Marotta annuncia che l'idea sarebbe quella di acquistare altri due elementi, ma ora di fine agosto non esclude che si possa intervenire sul mercato per mettere a segno altri colpi: "Abbiamo un organico ben attrezzato, siamo campioni in carica e il gruppo ha meritato consensi. Siamo disponibili a cogliere quelle opportunità che possono venir fuori. Un difensore e una punta possono essere gli obiettivi, non mi sbilancio per non creare aspettative".
 
La chiosa è su Carlo Tavecchio, candidato alla presidenza della Federcalcio finito nella bufera per la discutibile frase su extracomunitari e banane, da cui la Juventus ha preso le distanze in tempi non sospetti: "Battuta infelice che ha dato modo di prendere posizioni anche pesanti. La Juve non ha trovato convergenza nel candidato, che trovavamo inadeguato, perciò confermiamo la nostra posizione. Vedo che parecchie società hanno cambiato idea, quindi lo scenario è da definire".

Marotta: