Sei in Archivio

Roma

Donna decapitata in casa: la polizia spara e uccide il killer

24 agosto 2014, 14:59

Donna decapitata in casa: la polizia spara e uccide il killer

Omicidio a Roma in un appartamento in zona Eur. La polizia, entrata in un’abitazione di via Birmania ha trovato una donna morta, in una pozza di sangue. All’interno anche il presunto assassino che si sarebbe scagliato contro gli agenti con una mannaia. I poliziotti hanno sparato per fermarlo. L'uomo è stato trasportato all’ospedale Sant'Eugenio dove è morto poco dopo.
L'uomo, che si era scagliato contro i poliziotti con una mannaia, era stato ferito dalla polizia che gli aveva sparato per bloccarlo. E' deceduto in ospedale.

Sarebbe stata uccisa con una mannaia e decapitata la donna trovata morta in una villetta a Roma. Tra le ipotesi quella che la vittima fosse la compagna dell'assassino. A chiamare il 113, alle 10.45, alcuni vicini che hanno sentito grida al seminterrato della villetta. Giunti sul posto agenti hanno trovato la porta dell'abitazione chiusa e i vigili del fuoco hanno dovuto aprirla. A terra il cadavere della donna e l'assassino che si è scagliato contro di loro con una mannaia insanguinata.