Sei in Archivio

Provincia

Varsi, è stato inaugurato il nuovo distributore

E' di proprietà del Comune ed erogherà 500 mila litri di carburante all'anno. Il sindaco Aramini: "Riportato in paese un servizio importante

di Erika Martorana -

07 ottobre 2014, 22:50

Varsi, è stato inaugurato il nuovo distributore

Dopo Pollica in Campania e Cortino e Pizzoferrato in Abruzzo, è Varsi a dare alla luce ad un nuovissimo ed innovativo distributore comunale di benzina.
L’impianto self-service all’avanguardia, che è stato battezzato sabato pomeriggio di fronte a centinaia di persone tra cittadini ed istituzioni, consente al territorio varsigiano di conquistare lo scettro di primo paese del nord Italia che può vantare un proprio distributore di proprietà del Comune. Il taglio del nastro, a cui hanno preso parte, tra gli altri, il senatore Giorgio Pagliari e gli onorevoli Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini, oltre che numerosi amministratori e sindaci sia della Valceno che della Valtaro è stato accolto da un fragoroso applauso di tutti presenti. Dopo la benedizione impartita dal parroco don Antonino Scaglia all’impianto situato in via Roma, lungo la strada provinciale, a prendere la parola è stato il sindaco Luigi Aramini: «Questo ennesimo progetto realizzato è per me e per la mia amministrazione motivo di grande soddisfazione - ha dichiarato -. Riportiamo in vita un servizio che mancava a Varsi da ben 15 anni e che, non solo per i nostri cittadini, ma anche per tutti quelli della Valceno, risulta assolutamente indispensabile e vantaggioso». «Siamo riusciti a portare a compimento questo impianto- ha spiegato - trovando grande collaborazione sia da parte della nostra comunità che a livello istituzionale, quindi di Regione e Provincia. Un doveroso ringraziamento- ha proseguito - va al nostro indimenticabile Osvaldo Ghidoni (ex sindaco morto da poco ndr), che è stato il coordinatore del nostro gruppo». A proposito del distributore comunale, il sindaco ha affermato: «È una cosa un po’ atipica nel panorama italiano: siamo tra i primi ad avere costruito un distributore con questo meccanismo pubblico-privato. Con pochi soldi abbiamo fatto l’impianto che, funzionando, nel tempo, si pagherà “da solo”. La ditta modenese ha fatto l’impianto e noi compriamo da loro la benzina a dei prezzi che fanno riferimento al ministero dell’Industria. Ciò ci permette di proporreprezzi molto competitivi che, rispetto alla media dell’intera Valceno, sono inferiori di oltre 10 centesimi: contiamo di arrivare a 500 mila litri di erogato annuale».