Archivio

Moto

Rabat festeggia il titolo. Ma non l'ha vinto

Il centauro del team Kalex si concede un giro d'onore con un enorme canguro di pezza (in Australia) e si proclama campione con una maglia celebrativa sul podio. Ma l'aritmetica non gli dà ragione.

19 ottobre 2014, 12:40

Rabat festeggia il titolo. Ma non l'ha vinto
Esteve Rabat festeggia il titolo di campione del mondo 2014 di Moto2. Peccato che non l'abbia ancora vinto.

Grande curiosità a Phillip Island, dove Viñales ha tagliato per primo il traguardo del Gran Premio d'Australia davanti a Thomas Luthi e proprio a Rabat, leader della classifica iridata, con Mika Kallio quarto.

Questi risultati hanno impedito al centauro del team Kalex di vincere il campionato, ma Tito ha fatto finta di nulla. Dopo la bandiera a scacchi si è infatti concesso un giro d'onore con un enorme canguro di pezza (in Australia è d'obbligo) e addirittura sul podio ha sfoggiato una maglia (evidentemente preparata per ogni evenienza) con l'eloquente scritta "Moto2 World Champions 2014". Probabile sì, ma non ancora certo.

Ed è facile immaginare come possa averla presa qualche membro del team particolarmente scaramantico.

Rabat festeggia il titolo. Ma non l'ha vinto