Archivio

Consumatori

Energia e gas: i problemi più diffusi a Parma

Si è svolta la seconda "Giornata del consumatore informato"

22 ottobre 2014, 20:13

Energia e gas: i problemi più diffusi a Parma

Le associazioni dei consumatori hanno incontrato i cittadini nelle piazze italiane, per offrire il loro aiuto agli utenti alle prese con problemi legati alle forniture di luce e gas. Martedì 21 ottobre nella seconda “Giornata del consumatore informato” (che fa seguito all’analoga iniziativa realizzata lo scorso 1 luglio), gli operatori dei 31 sportelli del progetto nazionale “Energia: Diritti a Viva Voce”, hanno allestito stand e banchetti in tutta Italia. Anche a Parma, dove l’evento è stato affidato a Confconsumatori. 

A Parma, infatti, lo sportello del progetto “Energia: diritti a viva voce” è attivo dal 2011 nella sede di Confconsumatori in via Mazzini. Solo da gennaio 2014 gli esperti dell’associazione hanno assistito circa 300 parmigiani alle prese con i diversi problemi legati alle utenze di luce e gas.

DISSERVIZI A PARMA - La maggior parte delle consulenze effettuate nel 2014 riguardano problemi con:
la fatturazione 62% (rateizzazioni, autolettura, conguagli, mancato o ritardato invio della bolletta, anomalie nei consumi, lettura bolletta e ricostruzione consumi, ecc.);
il mercato 23% (doppia fatturazione, contratti non richiesti, firme false, mancato rispetto del ripensamento, cambio fornitore, ecc.)
il contratto 8,7% (distacchi, cessazione, morosità, voltura, subentro, deposito cauzionale, ecc.);
prezzi, misurazione dei consumi e allacciamenti circa il 6%.

*Energia: Diritti a Viva Voce è un progetto che offre ai cittadini attraverso 31 sportelli sul territorio nazionale e un servizio di numero verde (800 821212) informazioni e assistenza per orientarli nella giungla delle tariffe energetiche e difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo. Ad oggi l’iniziativa ha registrato oltre 100 mila contatti. Il sito Internet dedicato al progetto ha avuto 70 mila visitatori (dall’8 aprile 2013). I contatti registrati dagli sportelli e dal numero verde sono stati oltre 33 mila.
Per ulteriori informazioni si può visitare il sito www.energiadirittiavivavoce.it 


Le 18 associazioni aderenti al progetto “Energia: Diritti a Viva Voce” sono: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.