Archivio

OCCHIELLO

Titolo 1

23 ottobre 2014, 14:00

Titolo 1

(vedi: Luci accese di notte... delle 14.14)

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - «E' una vergogna che le nostre tasse vengano usate per pagare questi sprechi». Gli studenti di Lettere, almeno la gran parte di quelli che oggi affolla la facoltà della Sapienza, sono concordi nel condannare lo spreco delle luci accese anche di notte causa l'assenza dei custodi.

«Tutti questi soldi buttati e poi non sono in grado di rimettere a posto i bagni e le aule -dice un ragazzo -In uno dei piani di Lettere il bagno delle donne è rotto da circa dieci giorni, ad un altro sono rotti da due settimane. Addirittura nella toilette degli uomini, che è senza finestre, la luce è fulminata, dunque si sta al buio».

«sono soldi che potrebbero andare alla didattica, alle borse di studio ma anche più semplicemente a cattedre e sedie», osserva una ragazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA