Archivio

ANCORA UNA SCONFITTA

Lavezzini Basket Parma – Gesam Gas Lucca 46 a 72 (19-34)

Niente da fare anche con Lucca

06 gennaio 2015, 22:02

 

Con una partita praticamente fotocopia di quella dell’andata il Lavezzini Basket Parma segna il passo anche all’interno del proprio palazzetto e viene sconfitto dalla Gesam Gas Lucca per 46 a 72. All’andata finì 59 a 72 a San Martino di Lupari, quindi paradossalmente anche meglio… Non c’è storia nel match e già dopo pochi istanti le ducali sono sotto 2 a 9, ma quello che più conta è che al termine del primo quarto siamo 9 a 20 nonostante la bella tripla di Battisodo. Anche oggi una delle migliori, ma non basta. All’inizio del secondo periodo si sveglia Maznichenko, fino a quel momento a secco, con due bei canestri, ma resta un fuoco di paglia. Il Laezzini fa una fatica terribile ad andare a segno ed in difesa soffre a dismisura. A poco può fare coach Olivieri che prova a cambiare le pedine a sua disposizione, ma Corbani e Marangoni non sono neanche al meglio per colpa di problemi ad un ginocchio, la prima, e ad un dito della mano, la seconda. Negli spogiatoi si va sul 19 a 34. L’avvio della ripresa è ancor peggio per le crociate che subiscono un break di 0 a 12 con una Crippa in gran serata. Per lei 27 punti: un cecchino. Battisodo mette un’altra “bomba”, ma il quarto numero tre è di chiara marca lucchese: 25 a 57. L’ultimo parziale è quello migliore per le parmensi che riescono ad infilare qualche retina, ma il 46 a 72 finale la dice lunga sui valori in campo espressi dalle due compagini. Guardando il tabellino salta all’occhio la bassa percentuale al tiro delle gialloblù: 30%. Ma soprattutto la differenza delle palle perse: 21 a 14. E nei rimbalzi: 26 a 36. Mentre le toscane eccellono con un 49 % da due e un 33 % da tre. Clark è la miglior marcatrice del Lavezzini con 18 punti realizzati e 15 di valutazione. Per Franchini e compagne l’inizio dell’anno non è cominciato nel migliore dei modi e domenica prossima al PalaCiti arriva addirittura la capolista Passalacqua Ragusa. Salto a due alle canoniche ore 18.

All'inizio del match è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Maurizio Bonazzi, per tutti Lillo, quale grande amico ed ex dirigente del Basket Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA