Archivio

terrorismo

Parigi: la solidarietà delle scuole

08 gennaio 2015, 12:49

Oggi, a partire da una idea del preside Guido Campanini (nella foto gli studenti del Romagnosi) saranno molte le scuole che si fermeranno per due minuti di silenzio. IL dirigente del Bertolucci, Aluisin Tosolini, ci ha girato la comunicazione inviata a studenti e docenti del liceo di via Toscana. Il momento musicale è stato fissato IN PIAZZALE BARBIERI A BARRIERA BIXIO alle ore 12, in concomitanza con il minuto di silenzio in Francia.

I terribili fatti di Parigi, dove ieri due terroristi hanno trucidato 10 giornalisti del settimanale Charlie Hebdo e 2 agenti di polizia, toccano ognuno di noi.

Seguendo il suggerimento lanciato dal preside Guido Campanini anche il liceo Bertolucci vuole manifestare pubblicamente la propria solidarietà con le vittime e con la Francia intera che oggi è in lutto nazionale.

Vogliamo dire il nostro dolore ma anche il nostro impegno nei confronti della libertà e della democrazia. Ed anche il nostro rifiuto a alla strumentalizzazione del dolore e della solidarietà da parte di quanti intendo usare le armi della violenza e del terrorismo per portarci al rifiuto dell’altro, all’islamofobia, alla xenofobia.

Per questo motivo, d’accordo con i rappresentanti degli studenti in consiglio di istituto, comunico che tutti gli studenti e tutti i docenti di tutte le classi assieme a tutto il personale si recheranno, alle ore 10.45, in assoluto silenzio, nel cortile antistante la scuola con in mano una matita e sosteranno in cortile alle 10.50 per 2 minuti di silenzio.

A ognuno e tutti, studenti e docenti, chiedo la massima collaborazione anche nella riempire di significato questo momento a partire da una riflessione

Gli studenti del liceo musicale effettueranno la stessa iniziativa alle ore 11.50 recandosi presso la zona pedonale di barriera Bixio dove, alle ore 12.00, in concomitanza con il minuto di silenzio che fermerà tutta la Francia, sarà eseguito un brano musicale.

...........................................

E nel pomeriggio presidio in Piazza

CGIL, CISL e UIL di Parma esprimono solidarietà e vicinanza ai cittadini e lavoratori francesi per il vile attacco terroristico che, nella giornata di ieri, è stato portato alla sede della testata parigina Charlie Hebdo, causando la morte di 12 persone.

Un attentato che ha inteso colpire un obiettivo fortemente simbolico e che per questo richiede una ancora più forte condanna, che stigmatizzi, senza alcuna ambiguità, sia il tentativo di attaccare alcuni dei beni indisponibili della democrazia e dei valori costituenti del modello sociale europeo, la libertà di espressione e il diritto all’informazione, sia la tentazione di strumentalizzare in chiave islamofobica un gesto ascrivibile ad un fanatismo settario.

Per questo nel pomeriggio di oggi, giovedì 8 gennaio, alle ore 17.30, CGIL, CISL e UIL di Parma scenderanno in presidio in piazza Garibaldi a difesa della libertà di espressione e contro ogni forma di estremismo. Nell’invitare tutti i cittadini a partecipare, si segnala che, ad ora, hanno aderito all’iniziativa le associazioni Libera e ANPI Parma. L’elenco delle adesioni verrà aggiornato nelle prossime ore.