Archivio

Tifosi

La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati

Il ricavato in beneficenza

di Damiano Ferretti

30 gennaio 2015, 15:05

La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati

Il volto rosso, gli occhi lucidi e il dito puntato (con decisione e fermezza ma senza intenti violenti) sul volto dell’ormai ex giallobù Antonio Cassano. Sequenze che hanno fatto il giro di tv, quotidiani e social network. Ora questa immagine servirà per fare della solidarietà: è già, infatti, pronta la maglietta giallo-blù che raffigura da una parte lo storico tifoso crociato Cesare Frambati e Cassano a bordo campo e dall’altra la scritta inequivocabile in dialetto «Mi stagh cól Fràmbo». I proventi della vendita di questa simpatica maglietta saranno devoluti al reparto di Oncoematologia pediatrica del Maggiore diretto dal professor Giancarlo Izzi. Gli ideatori di questa iniziativa benefica sono i fratelli Enrico (conosciuto ai più come dj Frambo) e Cesare Frambati, da sempre in prima linea quando si parla di solidarietà.
«E’ pronta la bozza della maglietta che io, Cesare e altri amici - spiega Enrico - abbiamo deciso di realizzare in ricordo di questo incontro ravvicinato con Cassano, visto il modo distorto in cui mio fratello é stato apostrofato e infamato dai giornalisti delle testate nazionali a differenza dei giornalisti parmigiani che hanno descritto, invece, com’è veramente mio fratello, un vero tifoso del Parma che ha dato sicuramente tanto ai colori crociati con il cuore, la voce e la passione che lo spinge, da sempre, a seguire i colori giallo-blù».
«Non sono un delinquente - scandisce con forza Cesare - e questa maglietta è stata realizzata per mettere in risalto la vera parmigianità che spesso va braccetto con gesti solidali nei confronti delle persone bisognose». La maglietta sarà in vendita, a partire dalla prossima settimana, al Sound Cafè di Baccanelli, al circolo Arci «App» Colombofili di via Dei Mercati e alla tabaccheria del Centro Torri.