Archivio

NOVITA'

Ford Focus ST, è «hot» ma con discrezione

02 febbraio 2015, 18:10

Ford Focus ST, è «hot» ma con discrezione

Il mercato italiano delle compatte sportive è ridotto al lumicino, ma Ford ha deciso di scommettere anche qui sulle versioni «hot» della Focus, cioè le ST (Sport Technology), sdoppiando addirittura l'offerta con l'aggiunta di una motorizzazione diesel. La gamma Focus ST, quindi, prevede due motori, il 2.0 turbo benzina EcoBoost da 250 Cv e il 2.0 turbodiesel TDCi da 185 Cv e altrettante carrozzerie, berlina 5 porte e station wagon. Entrambe sono già disponibili con prezzi che partono da 32.000 euro.

I numeri, dicevamo, sono esigui ma la Focus ST sarà venduta in quaranta Paesi, tanti dei quali apprezzano ancora (e comprano) le compatte «arrabbiate».

E in Ford hanno sviluppato questa ST in una direzione precisa, fatta di tanta sostanza e poca apparenza. Questo modello, inoltre, è il primo a essere stato messo a punto sotto l'egida di Ford Performance, la neonata divisione che riunisce tutti i reparti racing sparsi nel mondo.

I geni sportivi fanno parte del Dna Ford e la nuova Focus ST ne è l'ennesima conferma. La più interessante è la versione station wagon, che si mimetizza molto bene nel traffico. Solo l'appassionato riesce a riconoscerla da qualche dettaglio come i cerchi in lega da 18”. Gli altri la scambiano per una tranquilla auto da famiglia, salvo poi domandarsi come abbia potuto sparire all'orizzonte così rapidamente.

E' l'essenza della Focus ST, comoda e tranquilla quando si viaggia in souplesse, aggressiva e scatenata non appena si decidere di spingere. E stupisce scoprire che non ci sono pulsantini, modalità di guida diverse o altre diavolerie elettroniche. I numeri? 248 km/h di velocità massima e 6”5 per lo 0-100 (217 e 8”1 per la turbodiesel).

© RIPRODUZIONE RISERVATA