Archivio

Sport USA

Heat corsari, Lakers ko a New York

Nella notte che ha incoronato per la quarta volta Tom Brady campione NFL, l'NBA ha giocato solo due partite per non sovrapporsi all'evento dell'anno.

02 febbraio 2015, 09:00

Heat corsari, Lakers ko a New York
Nella notte che ha incoronato per la quarta volta Tom Brady campione NFL, l'NBA ha giocato solo due partite per non sovrapporsi all'evento dell'anno.
 
I Miami Heat hanno avuto la meglio sui Boston Celtics grazie all'ennesima prova notevole di Whiteside che ha chiuso con 20 punti e 9 rimbalzi. La partita non è stata delle più spettacolari anche perché gli Heat fronteggiavano due assenze pesanti come quelle di Deng e Wade. I Celtics dopo un tour a ovest tutto sommato positivo hanno giocato una partita povera tra le mura amiche realizzando solo 75 punti e cedendo il passo alla truppa di Spoelstra che veniva da due sconfitte consecutive e rimaneggiata.
Nell'altra partita della notte si celebra un sussulto d'orgoglio dei New York Knicks che vincono agilmente un derby tra le grandi decadute con i Los Angeles Lakers.
New York impone subito il suo gioco e la grande vena realizzativa di un Anthony da 31 punti finali, chiudendo 32-19 il primo quarto. Nel terzo quarto Melo risistema una prova di rimonta dei Lakers che non riescono a dare seguito alla vittoria contro i Bulls che aveva fermato una serie di nove sconfitte consecutive. La stella dei Knicks mette 18 dei suoi 31 nel terzo periodo e i Knicks portano a casa una facile vittoria regalandosi una serata di sorrisi.
 
Risultati:
 
Heat@Celtics 83-75
Lakers@Knicks 80-92
 
In collaborazione con basketissimo.com

Heat corsari, Lakers ko a New York