Archivio

Parma

Servizi disabili, Pizzarotti: "Il Comune subirà tagli per 20 milioni"

02 febbraio 2015, 19:40

Servizi disabili, Pizzarotti:

«Se niente cambierà nel 2015, il Comune di Parma subirà un taglio di circa 20 milioni di euro, che vanno sommati ai 10 del 2014 e 10 del 2013». Lo ribadisce il sindaco Federico Pizzaroti su Facebook, in un messaggio dedicato alle «numerose famiglie» che sabato «si sono ritrovate sotto i portici del Comune per chiedere garanzia per i bambini disabili, e per la loro integrazione scolastica, perché minacciati da questi tagli».
Una protesta legittima, sottolinea, per chiedere aiuto «al sindaco, naturale destinatario», e alla quale Pizzarotti risponde che «il Comune farà tutto ciò che è di sua competenza e in suo potere per garantire la sua parte nella salvaguardia del servizio, così come ha garantito fino ad oggi e per tre anni la difesa di tutti i servizi, senza effettuare alcun taglio nonostante i fondi ci venissero continuamente tolti».
«Ma c'è da dire un’altra cosa - obietta -: assieme alle famiglie, che legittimamente chiedevano rassicurazioni, hanno sfilato membri del Pd, cioè quelli che al Governo con una mano tolgono i finanziamenti ai Comuni, e con l’altra s'indignano" perchè a livello comunale poi mancano i servizi. «Hanno sfilato i sindacati, che mai, mai una volta - ribadisce - hanno posto questioni di merito, ma soltanto vaghi slogan del tipo 'Il Comune vuole smantellare i servizi', quando i dati dicono che non siamo noi a volerlo fare, ma sono i loro chiari riferimenti politici». Senza contare che «dalla Riforma Gelmini ad oggi i Comuni si sono sostituiti allo Stato giorno dopo giorno, fornendo servizi che prima non erano di loro competenza». Insomma, «di fronte ai dati di fatto come la riduzione del nostro debito (40%) e il risparmio e le razionalizzazioni che effettuiamo ogni anno sulla spesa politica e amministrativa del Comune, c'è chi vuol far credere alla città che siamo noi quelli che vogliono smantellare il nostro sistema di Welfare».
«Un sindaco non è come un politico di Roma - conclude Pizzarotti -. Un sindaco è un cittadino che lavora e vive per i suoi concittadini. Esprime i loro interessi e difende i loro diritti».