Archivio

Calciomercato

Ederson dice no: insulti e minacce

Bufera in rete sul centrocampista brasiliano.

03 febbraio 2015, 16:40

Il no di Ederson al trasferimento alla Sampdoria ha fatto saltare l'affare last minute della Lazio, che sperava di aggiudicarsi Bergessio per sostituire l'infortunato Djordjevic. I biancocelesti restano così con i soli Klose, Keita e Perea, e Tare dopo il fallimento della trattativa ha additato il centrocampista brasiliano come principale responsabile.
 
In rete il giocatore è stato pesantemente insultato, tanto che lo stesso Ederson è dovuto intervenire con una dichiarazione ufficiale: "Mi dispiace vedere tutta questa polemica, tutti questi insulti e minacce per una cosa che non ho avuto nemmeno il tempo di prendere in considerazione. Ho sempre sognato di giocare per la Lazio ed ho sempre cercato di dare il meglio per questa maglia. Proprio per questi motivi penso sia difficile prendere una decisione in meno di due ore dalla fine del mercato. Abbiamo un ottimo gruppo, stiamo facendo bene e non voglio per niente creare polemiche che possano destabilizzare la squadra. Quindi, continuerò come sempre concentrato al massimo per i raggiungimenti dei nostri obiettivi".
 

Ederson dice no: insulti e minacce