Archivio

Volontari

I City Angels spengono quattro candeline

Solo nel 2014 quattromila ore di uscite e 6.500 pasti distribuiti

03 febbraio 2015, 22:16

Hanno preso decisioni importanti: fare volontariato cercando di migliorare la città e renderla più solidale e sicura. Con una prerogativa: il sorriso stampato sulle labbra. Sono i City Angels - i volontari, riconoscibili dalla giubba rossa e dal basco blu - operativi nella nostra città dal 30 gennaio 2011, che hanno celebrato il quarto compleanno con una cena sociale autofinanziata nella sede oltretorrentina di borgo San Giuseppe 32.
Dopo aver gustato una cena con menù tipico parmigiano e spento le candeline della torta celebrativa, Giancarlo Ruberti, coordinatore cittadino e vice-presidente nazionale dei City Angels, ha voluto ringraziare il presidente nazionale Mario Furlan, Francesca Caggiati, colei che nel 2011 ha dato vita alla sezione di Parma e, uno per uno, tutti gli angels.
Anche nel 2014, i venti angeli parmigiani sono scesi in strada e hanno aiutato gli emarginati, alcuni entrati ormai definitivamente nella schiera dei «clochard» altri invece «borderline», persone che la crisi ha portato a vivere sulla sottile linea di confine, spesso costretti a dormire in una macchina o in stazione.
E i numeri sono di tutto rispetto: quattromila ore di uscite, 6.500 pasti distribuiti, 300 coperte, 200 giacche, 100 maglioni, 100 paia di pantaloni e altrettante scarpe; 14 servizi di cortesia in varie manifestazioni; trasporto per una ragazza di 15 anni portatrice di handicap. Sono inoltre circa un centinaio le persone che in stazione, due volte alla settimana, chiedono conforto e cibo ai City Angels.
Il 15 febbraio apriranno le iscrizioni al nuovo corso dei City Angels che si terrà a maggio. Info 331-2949737 o parma@cityangels.it. d. f.