Archivio

Langhirano

I nuovi nati stranieri superano gli italiani

Quasi duemila immigrati su diecimila abitanti. Nel 2014 cinquanta bimbi extracomunitari su 97 nascite. Albanesi, marocchini e rumeni sono i più numerosi

di Enrico Gotti

03 febbraio 2015, 22:28

I nuovi nati stranieri superano gli italiani

Nel paese dove i nuovi nati stranieri superano quelli italiani. A Langhirano, nel 2014, sono nati 97 bambini: di questi, 50 hanno cittadinanza straniera, e 47 cittadinanza italiana.
Il dato è la conferma della presenza consolidata di tante famiglie immigrate nel Comune della Valparma. La popolazione di Langhirano è attualmente di 10.257 abitanti, di cui 1.997 stranieri. In pratica, gli abitanti con cittadinanza non italiana rappresentano il 19,47% del totale.
Nel 2013 erano il 19,57% (1.985 stranieri su 10.140 abitanti) e nel 2012 il 18,39% (1.840 su 10.003).
Già allora, nel 2012, Langhirano era il Comune con la percentuale più alta di stranieri in provincia di Parma, seguito da Calestano (17,9%) e Colorno (17,1%), mentre la media provinciale era dell’11,7%.
Le principali cittadinanze presenti sono quelle albanesi (455 persone), marocchine (240 residenti) e rumene (220 abitanti). Ma è numerosa anche la comunità indiana (182 persone), seguono i 122 cittadini ghanesi, i 106 dallo Sri Lanka, i 102 dalla Moldavia e i 100 dal Senegal.
Tanti sono stati gli atti di cittadinanza: nel 2014, 134 famiglie di stranieri hanno ottenuto la cittadinanza italiana, mentre nel 2013 erano state 53, e nel 2012 67. I lavoratori immigrati fanno parte a tutti gli effetti del tessuto produttivo di Langhirano.
Ma la convivenza non è sempre facile. Alcuni langhiranesi sottolineano il «boom» di attività economiche straniere, in particolare dei negozi cinesi.
Tre bar (di cui uno a Pilastro), un centro massaggi, un negozio di abbigliamento e una sala slot machine sono gestiti da imprenditori cinesi.
E presto aprirà un ristorante orientale, là dove c’era la trattoria “l’incontro dei sapori”. Il segno di un paese che cambia volto e vetrine.