Archivio

AREZZO

Lite in casa famiglia, acqua bollente contro 19enne, grave

Dopo litigio tra ospiti centro per profughi ad Arezzo

03 febbraio 2015, 18:53

(ANSA) - AREZZO, 3 FEB - Una profuga nigeriana di 19 anni è rimasta ustionata gravemente con l'acqua bollente contenuta in una pentola: a ferirla, dopo un litigio, è stata una connazionale anch'essa ospite della stessa casa famiglia ad Arezzo. La nigeriana è ora ricoverata al centro grandi ustionati dell'ospedale Cisanello a Pisa. Nella casa-famiglia dove è avvenuto il litigio - spiega la cooperativa che gestisce la struttura - sono ospitate 5 profughe nigeriane in base alla convenzione con la prefettura di Arezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA