Archivio

ROMA

Mattarella: Pacifici, commossi per le parole su Tachè

Spero di poterlo abbracciare davanti lapide a Roma

03 febbraio 2015, 13:21

(ANSA) - ROMA, 3 FEB - "Commossi" dalle parole del presidente Mattarella e la speranza di poterlo "abbracciare" davanti alla lapide fuori la sinagoga a Roma in ricordo dell'attentato dove morì anche il piccolo Stefano Tachè. La Comunità ebraica di Roma, attraverso il suo presidente Riccardo Pacifici, commenta così il discorso del presidente nel quale è stato ricordato Stefano Tachè. "Abbiamo ascoltato commossi le parole di Mattarella che ha citato la tragedia che ci colpì il 9 ottobre dell'82 davanti alla Sinagoga."

© RIPRODUZIONE RISERVATA