Archivio

Calciomercato

Moggi non approva il Matri-monio

"E' un panchinaro, i nomi per l'Europa sono altri", puntualizza a Sportal.it l'ex dg della Juve. Che promuove a pieni voti Napoli e Fiorentina.

03 febbraio 2015, 13:20

Moggi non approva il Matri-monio
Altro che confetti bianconeri. Questo Matri-monio non s'aveva da fare. Almeno per Luciano Moggi. “Per me il giocatore non avrà un ruolo importante - ha puntualizzato con Sportal.it l'ex direttore generale della Juventus -: sarà solo un numero in più per la panchina. Mancava un attaccante per la partenza di Giovinco e allora la dirigenza dei campioni d'Italia ha aggiunto Matri alla propria rosa. I giocatori importanti in Europa però sono altri. Ben vengano invece gli Sturaro che possono essere un patrimonio anche per la Nazionale”.
 
Sistemati la Vecchia Signora e il fidanzato riciclato in extremis l'ex re del mercato - che pare avere già interrotto la tregua con Massimo Moratti - ha invece mostrato di apprezzare le operazioni portate a termine dal Napoli e dalla Fiorentina. “Dal punto di vista tecnico i partenopei hanno colmato diverse lacune nella propria rosa. A livello economico il club viola è stato il migliore in assoluto: ha venduto Cuadrado al Chelsea a cifre da campione, ma il colombiano un campione non 腔.
 
Chiusura con bacchettata alla Sampdoria: “Non è stata una grande idea quella di riportare in Italia Eto'o: lo si è intuito già lunedì quando il camerunense non si è presentato agli allenamenti”.

Moggi non approva il Matri-monio

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema