Archivio

Parma

Traffico, torna il blocco del giovedì

03 febbraio 2015, 22:33

Traffico, torna il blocco del giovedì

Oltre alle misure straordinarie contro l'inquinamento, il Comune ricorda che tornano le "normali" limitazioni al traffico, per le auto a benzina e diesel fino a Euro 4 incluso, giovedì 5 febbraio dalle 8.30 alle 18.30, entro i viali di circonvallazione, che resteranno liberamente transitabili (area compresa fra ponte Italia, Barriera Repubblica, ponte delle Nazioni e Barriera Santa Croce). Sarà consentito usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo rispettivamente Via IV Novembre, Viale Toschi e Viale Berenini, e dall’altro lato Via Camillo Rondani e Borgo Salnitrara.

Continua la nota del Comune: 

Le limitazioni al traffico rientrano nell’accordo regionale sulla qualità dell’aria sottoscritto dal Comune di Parma e dagli altri Comuni della Regione e saranno operative fino al 31 marzo 2015. L’obiettivo è quello di tutelare la salute pubblica attraverso la riduzione del PM 10.
Le limitazione del giovedì e della prima domenica di marzo resteranno pertanto in vigore, in aggiunta a quelle preannunciate di anticipazione del protocollo regionale, che potrebbero scattare dalla settimana prossima nel caso che i livelli di smog superino la soglia per 4 giorni consecutivi. Tuttavia, sempre dalla settimana prossima, anche nelle giornate di limitazione programmate (giovedì e domenica), diversamente da quanto accade ancora fino all’8 febbraio, potranno circolare liberamente le auto EURO 4 a benzina.
Possono inoltre circolare, in deroga alle limitazioni del giovedì, gli autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida; autoveicoli ad alimentazione a gas metano o GPL; autoveicoli condotti da persone con più di 70 anni; autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car pooling); auto condivisa (car sharing); autoveicoli alimentati a benzina o diesel omologati euro 5; oltre a taxi e mezzi di emergenza. Possono inoltre accedere gli autoveicoli diretti agli alberghi, i veicoli di persone che svolgono attività di tipo sanitario, i mezzi che trasportano prodotti deperibili, i mezzi con a bordo portatori di handicap, veicoli per il trasporto dei bambini per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz'ora prima e mezz'ora dopo l'orario di ingresso e di uscita, e tutti gli altri veicoli espressamente indicati nell’ordinanza pubblicata integralmente sul sito del Comune.
Sanzioni - In caso d’inosservanza delle disposizioni dei provvedimenti è prevista la sanzione amministrativa di 163 euro, con la possibilità di beneficiare di una riduzione della multa pari al 30% pagandola entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.