Archivio

TERRORISMO

Attacco dell'Isis in Libia dove lavorava la Bonatti

di Chiara De Carli

05 febbraio 2015, 12:40

Undici uomini della sicurezza uccisi, tre filippini, un bengalese e un francese sequestrati: questo, secondo le fonti libiche, il bilancio dell’attacco jihadista di martedì mattina al campo petrolifero di Mabruk, a sud di Sirte, gestito da Mabruk Oil Operations, joint venture tra Total e Noc Libia. Se i numeri sono stati smentiti già nel pomeriggio di ieri da Total, che attraverso un comunicato ha affermato di avere evacuato per tempo il campo, è comunque confermata l’operazione «firmata» Ansar al Sharia, formazione alleata dell’Isis, ai danni di un campo petrolifero a gestione europea.

Una vicenda che sembra lontana, ma che ha invece scosso anche Parma. A Mabruk, fino a pochi mesi fa, erano infatti impegnati anche gli uomini dell’azienda Bonatti, realizzatori di parte dell’impianto e rimpatriati a gennaio 2014 proprio la scarsa sicurezza in zona e la difficoltà riscontrata dall’azienda ad evacuare il sito in tempi rapidi. ........Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma