Archivio

Calciomercato

Giovinco: "In Italia ho avuto tanti problemi"

"Qui invece mi hanno voluto bene tutti, sin dal primo momento", ha dichiarato.

06 febbraio 2015, 20:00

Giovinco:

Sebastian Giovinco, dopo l'accoglienza regale ricevuta dai tifosi in aeroporto, si presenta al pubblico d'oltreoceano nella sua prima conferenza stampa da giocatore del Toronto FC.

Complice forse il contratto plurimilionario che ha firmato, la ‘Formica Atomica' ha liquidato il ‘Belpaese' in men che non si dica: In Italia ho avuto tanti problemi perché si è sempre parlato di me come un giocatore che non poteva giocare ad alti livelli, ma ho sempre dimostrato coi fatti che non era così. Volevo trovare una città e una squadra che fin dal primo giorno mi volesse bene, come questa società ha dimostrato. Quindi la mia scelta è stata giusta.

In un calcio, quello della Major League Soccer, in cui la classe viene dopo la prestanza fisica, qualcuno ha avanzato l'ipotesi che Giovinco potesse soffrire per via della sua stazza: Cercherò di lasciare a questa squadra un segno importante, ovvero voglio vincere. Che poi possa essere io il protagonista o i miei compagni, poco importa. In Mls si gioca un calcio fisico? Penso che quando non ci si arriva con la forza, ci si può arrivare in altre maniere. Magari usando l'intelligenza calcistica, sapendo in quale posizione puoi fare male all'avversario. Questa è una delle mie caratteristiche.

Il capitolo finale è per Antonio Conte e per la Nazionale, che rischia di allontanarsi ancora maggiormente visto il suo trasferimento in Canada: Ho parlato con mister Conte, gli ho detto che avrei fatto questa scelta e gli ho detto che se avesse avuto bisogno di me io ci sarei andato. So che è molto difficile, però con le difficoltà mi esalto. Mi ha detto che in futuro anche a lui piacerebbe allenare in questo campionato.

Giovinco: