Archivio

Basket

Banchi non si fida di Venezia

Il tecnico di MIlano: "Loro vorranno imporre il loro ritmo, servono le giuste soluzioni".

09 febbraio 2015, 09:00

L'Olimpia ha raggiunto Venezia, dove questa sera si disputerà l'atteso big match di campionato contro la Reyer. E' lo scontro tra le prime due della classifica, con i biancorossi alla palla a due con quattro punti di vantaggio sui lagunari. Dunque, conquistare il successo vorrebbe dire mettere un'ipoteca sul primo posto al termine della stagione regolare, andando anche 2-0 negli scontri diretti, dopo l'80-71 della partita d'andata, quando i campioni d'Italia si imposero piuttosto nettamente, forse anche oltre il +9 finale.

Come già accaduto venerdì contro l'Anadolu Efes in Eurolega, l'EA7 dovrà fare a meno di capitan Alessandro Gentile, fermo per una decina di giorni, dopo il lieve problema muscolare accusato una settimana fa, nei minuti finali della partita contro Trento. Un'assenza importante, ma la squadra biancorossa ha comunque le armi per mettere in difficoltà gli avversari, come (ad esempio) il gioco sotto canestro con un Samardo Samuels dominante nella partita del Forum (17 punti, 7 rimbalzi e 23 di valutazione). 

“I nostri avversari hanno saputo confermare quanto di buono lasciato intravedere fin dall'inizio del campionato - le parole di coach Luca Banchi - anche grazie all'innesto di due giocatori di provata esperienza ed affidabilità come Spencer Nelson e Jarrius Jackson”. Il piano partita: “Sarà nostro compito trovare adeguate soluzioni ad un avversario che cercherà di imporre il proprio ritmo  sfruttando la carica di un palasport esaurito ed un tifo molto caloroso”. La squadra di Recalcati si presenterà al completo ed andrà a caccia del primo successo con una big. Milano vuole impedirlo.

A cura di Basketissimo.com

Banchi non si fida di Venezia