Archivio

Calciomercato

L'Inter e il mal di pancia di Icardi

La mancata esultanza dell'argentino dopo la doppietta al Palermo, potrebbe essere legata al mancato rinnovo del contratto.

09 febbraio 2015, 02:00

Nonostante la doppietta rifilata al Palermo, e il ritorno al successo dell'Inter, Mauro Icardi non ritrova il sorriso e non esulta: la causa? Il mancato rinnovo del contratto.
 
L'attaccante argentino è legato ai colori nerazzurri fino al 2018. L'intezione dell'Inter e del sudamericano erano di prolungare il contratto e, infatti, le parti si erano incontrate per le trattative di rinnovo. Dopo un buon avvio, con l'intenzione di estendere il rapporto fino al 2019 (con conseguente aumento dell'ingaggio), la trattativa (al momento) pare essersi arenata.

I rapporti tra l'argentino e l'ambiente nerazzurro, d'altra parte, sembrano essersi guastati a Reggio Emilia, quando Icardi litigò pesantemente con i tifosi dopo la sconfitta con il Sassuolo, la Curva lo abbandonò e lo stesso Mancini usò parole severe per lui. "Se arriverò a 20 gol in campionato? Se mi arrivassero palloni potrei anche pensarci", ha anche dichiarato Icardi nelle scorse ore, mandando frecciatine anche ai compagni di squadra.

E così il nuovo muso lungo del giocatore sembra allontanarlo da Milano, magari per trasferirsi in quell'Atletico Madrid dove da sempre è stimato. Chi potrebbe sostituirlo in nerazzurro? Paulo Dybala, apprezzatissimo in corso Vittorio Emanuele nonostante l'erroraccio confezionato sottoporta davanti a quelli che potrebbero diventare i suoi prossimi tifosi.

L'Inter e il mal di pancia di Icardi