Archivio

Sport USA

NBA, cadono Houston ed Atlanta

Portland sorprende Harden e compagni, colpaccio di Memphis.

09 febbraio 2015, 09:00

NBA, cadono Houston ed Atlanta
Nel mattinè della domenica i Thunder ospitano i Clippers e li seppelliscono sotto 131 punti. Durant segna la via nel primo tempo con il suo esiziale in between game, ma i Clippers orfani di Griffin in questa e molte altre partite vista l'operazione al gomito che lo aspetta, giocano una partita molto molle. Durant guida sei giocatori in doppia cifra con l'exploit da 17 di Mitch Mc Gary che sostituiva lo squalificato Perkins. In una partita ad alto punteggio è tutto facile per OKC.

Partita di ben diverso equilibrio a Houston dove i Blazers portano a casa uno scalpo importante nonostante i 45 punti di James Harden. La squadra di Stotts subisce 20 punti da JH nel primo tempo ma non si scompone e costruisce il suo vantaggio sulla costanza di rendimento nel match. Harden continua a realizzare tonnellate di punti anche nel secondo tempo propiziando la rimonta e servendo anche un paio di assists per le triple di Smith e Terry che riportano i Rockets ad un possesso di distanza, ma la parola fine viene recitata da Nicolas Batum che con una notevole tripla in step back manda i titoli di coda e dichiara la vittoria dei suoi.

Un'altra partita di altissimo livello va in scena la Fed Ex Forum di Memphis con i Grizzlies che ospitano i lanciatissimi Hawks. C'è tanto equilibrio con Millsap che nel primo tempo mette in scena tutto il campionario di movimenti rendendo la vita impossibile a Randolph. Si arriva nel quarto periodo con il risultato in equilibrio, quindi si mette al lavoro Mike Conley che con due triple non semplici indica la strada per il parziale di 8-0 nel finale dei padroni di casa che portano a casa una prestigiosa vittoria in un possibile preludio di Finals.

Tanto pathos anche in quel di Sacramento dove i Kings ospitano i Suns in una partita a non altissimo punteggio, ma dal più che discreto spettacolo. I Kings fanno giare bene la palla e nel primo tempo trovano diverse soluzioni pulite, ma nel secondo sono i Suns a dettare il ritmo e nell'ultimo periodo le scorribande di Isaiah Thomas con assists per Morris e Tucker, uniti a canestri e floater di fattura portano avanti i Suns. Cousins si prende la squadra sulle spalle e prima segna il pareggio con una virata in post e poi realizza con non poca fortuna il buzzer beater che decide il match con un jumper dai cinque metri.

Risultati:
Clippers@Thunder 108-131
Lakers@Cavaliers 105-120
Hawks@Grizzlies 88-94
Pacers@Hornets 103-102
Timberwolves@Pistons 112-101
Bulls@Magic 98-97
Blazers@Rockets 109-98
Spurs@Raptors 82-87
Suns@Kings 83-85

A cura di Basketissimo.com

NBA, cadono Houston ed Atlanta