Archivio

Calciomercato

Alborghetti: "Ora serve la benzina"

Il "traghettatore" nell'operazione Parma: "L'entusiasmo tornerà".

10 febbraio 2015, 11:20

Alborghetti:

Il nuovo Parma, targato Manenti, sta prendendo forma. Per salvare il club, è una vera corsa contro il tempo (entro il 16 febbraio vanno risolte diverse inadempienze). Sportal.it ha sentito, in esclusiva, Alborghetti, l’uomo che sta svolgendo il delicato ruolo di "traghettatore" in questa nuova era della società gialloblù…

Buongiorno Alborghetti, state lavorando duramente per salvare il Parma, a conferma che si tratta di una realtà calcistica importante…
“Non ci sono dubbi a riguardo. Stiamo parlando di una società con una grande storia”.

A livello sportivo, crede ancora nella permanenza in serie A?
“Non complichiamoci la vita. Finché la matematica non ci condannerà, è giusto provarci”.

Ma la squadra come sta? Tutta questa bagarre non potrebbe aver tolto le giuste motivazioni?
“No, l’entusiasmo tornerà. Serve solo rimettere la benzina nel motore, per ripartire. Direi che ce la giocheremo fino alla fine”.

Nella malcapitata ipotesi di una retrocessione in serie B, cambierebbe qualcosa nel progetto di questo nuovo Parma?
“Non cambierebbe nulla anche se il Parma dovesse retrocedere ma, come detto, prima puntiamo a giocarci la permanenza nella massima serie fino alla fine”.

Con che ruolo lei vorrebbe giocarsi le ultime speranze di salvezza?
“Guardi, io, ad oggi, ho fatto da traghettatore in questa vicenda ma, se mi dovesse essere fatta una proposta per far parte del club, la valuterei, anche se ho già le mie attività. Vediamo, prima c’è da fare altro…”.

Alborghetti: