Archivio

Sport Invernali

Magnini, un altro argento mondiale

Per lui è la terza medaglia in tre gare disputate a Verbier. La Ploner chiude al quarto posto.

10 febbraio 2015, 20:40

Magnini, un altro argento mondiale
È davvero grande Italia ai mondiali di sci alpinismo in corso di svolgimento a Verbier, in Svizzera. E non è ancora finita. La pattuglia azzurra, coordinata dal tecnico trentino Stefano Bendetti, sta facendo incetta di medaglie in tutte le categorie, dai cadetti ai senior, grazie anche ai due skialper trentini Davide Magnini, sul podio in tutte e tre le gare che ha disputato, e a Federico Nicolini, bronzo nella gara individuale espoir, ma anche tanta sfortuna nella sprint e nel vertical.

Davvero grande protagonista il 17enne di Vermiglio, che ha ottenuto l'oro nella sprint e l'argento nella vertical race, ripetendosi pure nella sfida individuale. Ancora secondo alle spalle del rivale svizzero Rèmi Bonnet.

La gara degli juniores è partita alle 9 da Bruson, con tre salite e tre discese per un dislivello positivo di circa 1400 metri. L'azzurro Davide Magnini inizialmente ha provato a stare nella scia di Rémi Bonnet, al termine della prima salita i due battistrada sono arrivati al cambio d'assetto insieme. Anche la successiva discesa non ha portato a grossi cambiamenti, ma lo svizzero nella seconda salita, ha aumentato il ritmo staccando Magnini. Magini non demorde, continua a tenere nel mirino il compagno di fuga, ma il ritmo dello svizzero è impressionante. Magnini tiene a vista Bonnet, nelle discese prova il tutto per tutto, ma l'oro è veramente difficile da conquistare.

Bonnet ha corso in solitudine per tutta la seconda parte di gara andando a tagliare il traguardo con il tempo di 1:20'33'', Magnini nell'ultima discesa lascia correre gli sci e ferma il cronometro in 1:21'15''. In terza posizione si classifica il francese Swann Juillaguet. Da segnalare anche l'ottima prestazione di Valentino Bacca che chiude al quarto posto. Nicolò Canclini e Pietro Canclini sono rispettivamente tredicesimo e quattordicesimo.

Nella gara al femminile Giulia Compagnoni conquista un altro oro davanti alla compagna di squadra Alba De Silvestro. La Compagnoni, il percorso rispetto ai ragazzi era leggermente più corto, ha chiuso con il tempo di 1:20'35''. La De Silvestro ha tagliato il traguardo in 1:22'27''. Lena Bonnel completa la formazione del podio con 1:25'07''.

Per l'Italia arrivano soddisfazioni anche dalla categoria Cadetti con l'oro di Andrea Prandi e il bronzo di Davide Gusmeroli. In seconda posizione si è classificato lo svizzero Julien Ançay. Stefano Confortola è ottavo.

Tra le ragazze Giulia Murada conquista la medaglia di bronzo mentre Melanie Ploner è quarta. La gara è stata vinta dalla francese Justine Tonso, mentre terza è Fanny Me ynet-Cordonneir. Giorgia Felicetti è ottava.

Magnini, un altro argento mondiale

© RIPRODUZIONE RISERVATA