Archivio

Sport USA

NBA, 1000 vittorie per Popovich

Storico traguardo per il coach degli Spurs. Bene Clippers e Thunder.

10 febbraio 2015, 09:00

NBA, 1000 vittorie per Popovich
Dopo una rimonta di quattordici punti e una seconda partita dell'ormai famoso Rodeo Trip, Marco Belinelli con un baseline jumper nel finale regala a coach Gregg Popovich la vittoria numero 1000 in carriera. Gli Spurs inseguono per gran parte della partita e rientrano in gioco nel quarto periodo grazie a un paio di canestri di Leonard, arrivando addirittura al pareggio con Aaron Baynes. Sulla solita ottima circolazione degli Spurs la palla arriva a Belinelli che con una finta, palleggio, arresto e tiro porta avanti di due i suoi a pochi secondi dalla fine. L'ultima parola è di un ex come George Hill, ma il suo tiro esce e coach Pop può festeggiare con una bottiglia di buon vino il suo milestone.

Possono festeggiare anche i Clippers che dopo la notizia della perdita di Griffin hanno temuto per il loro record. L'all star dovrebbe stare fuori tre settimane e non 4/6 come si pronosticava, ma nella partita contro i Mavs è bastato tranquillamente DeAndre Jordan sotto le plance. Il centro, anche a causa della prematura uscita per infortunio di Chandler, ha banchettato con 22 punti e 27 rimbalzi, aiutando un ottimo Chris Paul a portare a casa la vittoria, anche a causa dell'infortunio di Monta Ellis che lo ha tolto presto dalla partita.

I Pelicans ricevevano gli Utah Jazz senza il loro leader Anthony Davis, fermato dal problema alla spalla rimediato nel weekend. Nonostante questo la squadra si comporta molto bene e produce un grande sforzo per tre quarti, dove Eric Gordon conduce i suoi ad un'ampia doppia cifra di vantaggio. Arrivati nel quarto periodo, però, la spia della riserva si accende e prima una tripla di Exum e poi le scorribande di un Hayward da 32 punti ribaltano la partita regalando la vittoria ai Jazz.

Un'altra contender per l'ottavo posto ad Ovest come i Thunder sfrutta la non irresistibile resistenza dei Denver Nuggets per vincere agevolmente la propria partita. Nel primo tempo Kevin Durant è in grado di segnare 14 dei suoi 40 punti finali in due minuti. Dopo che i Nuggets erano piombati a -22 c'è stata la rimonta guidata da Wilson Chandler ma anche nel secondo tempo l'incredibile vena balistica di Durant ha spossato i tentativi di rimonta avversari regalando la vittoria e qualche speranza in più nei playoffs.

Risultati:
Spurs@Pacers 95-93
Warriors@Sixers 89-84
Magic@Wizards 80-96
Knicks@Heat 95-109
Nets@Bucks 97-103
Hawks@Timberwolves 117-105
Jazz@Pelicans 100-96
Clippers@Mavericks 115-98
Thunder@Nuggets 124-114

A cura di Basketissimo.com

NBA, 1000 vittorie per Popovich