Archivio

Calciomercato

Emerson: "Pogba, non andare al Real"

Il "Puma", che ha giocato sia per la Vecchia Signora che per i Blancos, consiglia al talento francese di restare a Torino.

13 febbraio 2015, 12:40

Paul Pogba è l'oggetto del desiderio delle grandi d'Europa e proprio in estate per il talento francese della Juventus sembra che si scatenerà un'asta, ma Emerson dà un consiglio alla stella bianconera: "Rimani a Torino". 
 
Il Puma, che ha giocato sia per la Vecchia Signora che per i Blancos, non ha dubbi: "Quando nel 2006 andai via da Torino per seguire Capello in Spagna - esordisce - la Juve era in una situazione diversa rispetto a quella attuale. Era scoppiata Calciopoli e la società aveva bisogno di monetizzare vendendo giocatori. Ma adesso, a distanza di tempo e con qualche anno in più, mi comporterei in modo diverso. Alla Juve stavo benissimo, sono pentito di essermene andato". 
 
Il brasiliano dà un consiglio a Pogba: "Lasciare Torino la prossima estate sarebbe diverso rispetto al 2006. Il Real Madrid è sempre uno dei top club mondiali, ma ora la Juve è tornata su suoi livelli tradizionali. Domina in Italia e punta a vincere anche in Europa. E se resta Pogba, con gente come Tevez, Pirlo, Vidal e magari un grande colpo, la distanza dalle superpotenze si assottiglia".
 
Dall'esperienza madridista Emerson è rimasto scottato: "E' una tifoseria esigente, come tutto il Real. A Madrid un nuovo giocatore deve sempre fare la differenza, a maggior ragione se viene acquistato con l'etichetta di 'mister 100 milioni' - conclude -. Cristiano Ronaldo, dopo tutti i record che ha stabilito, avrà sempre il supporto della gente. Mentre per uno nuovo che sbarca al Bernabeu e non parte forte si fa dura".

Emerson: