Archivio

Roma-Parma

Donadoni e Lucarelli: "I ragazzi si impegnano. Campionato falsato? Non è vero"

15 febbraio 2015, 22:06

Donadoni e Lucarelli:

L'allenatore Roberto Donadoni e il capitano Alessandro Lucarelli commentano il pareggio a reti inviolate strappato alla Roma allo stadio Olimpico. 

DONADONI: "I RAGAZZI DANNO SEMPRE DIMOSTRAZIONE DI DIGNITA'". Quando gli si fa notare che oggi se qualcuno riteneva che il Parma potesse falsare il campionato, oggi ha avuto una risposta: "Sì, una risposta di alto livello. Ma sembra che questo in altre gare non sia stato fatto ed è una bugia. Invece questi ragazzi stanno dando sempre dimostrazione di dignità e anche oggi hanno fatto una grande prova. Sono contento prima di tutto per loro. E' più facile che falsino il campionato tutti quelli che chiacchierano a vuoto, piuttosto che quelli che scendono in campo". Senza gli altri problemi la situazione sul campo sarebbe diversa? "Dire che la colpa è di "altro" non è giusto - dice Donadoni, in dichiarazioni diffuse dall'ufficio stampa del Parma Fc -. Va anche detto però che abbiamo avuto fuori tanti giocatori e diversi ancora non sono rientrati. Quando avremo tutti a disposizione lotteremo ancora di più". Per quanto riguarda le vicende societarie, quella di domani sarà giornata una fondamentale. Ecco il commento del mister: "Vedremo cosa accadrà, noi possiamo solo pensare di fare questo, ovvero dare onore a questa maglia. Fin qui il Presidente ci ha messo la faccia, è stato con noi questa settimana. Aspettiamo. Del resto non si sono presentati in molti per acquistare il Parma...". 

ALESSANDRO LUCARELLI: "NON STIAMO FALSANDO IL CAMPIONATO". 

Il pensiero di Capitan Alessandro Lucarelli, a caldo dopo il pareggio con la Roma seconda in classifica, è andato dritto a coloro i quali avevano espresso giudizio affrettati e superficiali sulla squadra crociata: ”Dobbiamo toglierci queste soddisfazioni a livello morale, perché adesso si stanno divertendo tutti a dire che il Parma falserà il campionato. Noi stiamo dimostrando sul campo che non è assolutamente così. Non permetto a nessuno di pensare questo. La mia squadra ha dimostrato in tutti questi mesi, nonostante tutte le problematiche che ci sono, di non mollare niente, di andare in campo e di pensare al terreno di gioco. Oggi ne abbiamo dato un’altra dimostrazione. Speriamo che questi discorsi finiscano una volta per tutte, perché hanno del ridicolo”.

Lucarelli esprime ottimismo sul futuro della società: “Il presidente è venuto in ritiro con noi. E’ un presidente presente al fianco della squadra, quindi non possiamo che essere fiduciosi sul buon esito di quelle premesse che ha espresso. Perciò c’è solo da aspettare domani, indipendentemente dagli stipendi, che ne paghi tre, quattro o uno, l'importante è che questa società acquisti credibilità e possa ripartire positivamente, per portare avanti un progetto nuovo, indipendentemente dalla categoria. Ma ripeto, sicuramente la credibilità prima di tutto. Il presidente si è complimentato con noi per la bella prestazione, poi abbiamo portato via anche un punto e quindi era contento”.