Archivio

DOMENICA 15 FEBBRAIO

L'Italia lascia la Libia, chiusa l'ambasciata

15 febbraio 2015, 20:31

Gli italiani residenti in Libia sono stati evacuati con un mercantile scortato dalla Marina e da un aereo di sorveglianza a causa dell'avanzata jihadista nel Paese. Chiusura dell'ambasciata «necessaria» per Gentiloni. La situazione è fuori controllo, le bandiere nere sventolano a Tripoli. Asse Renzi-Berlusconi sull'emergenza.

SPARATORIA A COPENAGHEN, UCCISO IL KILLER ISPIRATO DA ISIS

Ancora paura in Danimarca, spari vicino a una sinagoga: un morto e due agenti feriti, dopo il morto e i feriti di ieri. Il killer 22enne, ucciso dalla polizia, avrebbe legami con il radicalismo islamico. Condanna dal premier danese. Netanyahu: «Di nuovo gli ebrei uccisi in Europa solo perché sono ebrei».

CENTINAIA DI MIGRANTI IN ARRIVO, SPARI PER FARLI IMBARCARE

Oltre seicento persone sui barconi della speranza arrivano sulle coste siciliane, recuperati cento miglia al largo di Lampedusa. Anche Malta impegnata. Il commissario Ue Malmstrom: «E' indegno che continuino le tragedie nel Mediterraneo». Il segretario della Lega Salvini: «Soccorrerli ma lasciarli al largo». E' polemica. Sassoli: «Cinismo da kapo».

LA FRAGILE TREGUA DELL'UCRAINA SEMBRA TENERE

Con qualche sbavatura, la tregua è stata rispettata. Mosca blocca i ribelli che rivendicavano il diritto a sparare su Debaltsevo. Valutazione positiva della tenuta da Hollande e Merkel, condivisa con Putin e Poroshenko.

TSIPRAS FISSA I PALETTI: ALLA GRECIA SERVE TEMPO, NON SOLDI

Merkel «molto gentile, non severa ma determinata». Il premier greco fiducioso. La Grecia e il suo debito sotto la lente delle Borse che sembrano temere meno una Grexit che le emergenze Ucraina e Libia.

L'ESORTAZIONE DEL PAPA AI NUOVI CARDINALI: «NON VI ISOLATE»

Francesco incita la Chiesa ad aprirsi, a non chiudersi, ad accogliere. Trovare un linguaggio per parlare agli «inguaribili», la Carità non è «tiepida».

A SANREMO LA VITTORIA DI CONTI: «NEL 2016 VADO ALLE MALDIVE»

Conti chiude con il botto, 11,8 mln e 54% di share. Leone snocciola numeri: «Un attivo di sei milioni di euro». Gianna Nannini sincera sulla sua scarsa performance all'Ariston: «Ho fatto un troiaio». Retrogusto amaro per il trio di tenori-pop che ha vinto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA