Archivio

Sport Invernali

Racchette alzate per la Shiffrin, depressione Italia

La statunitense vince lo slalom, per la comitiva azzurra si configura la debacle totale.

15 febbraio 2015, 01:00

Racchette alzate per la Shiffrin, depressione Italia
La predestinata Mikaela Shiffrin mantiene fede al pronostico e vince lo slalom di chiusura delle gare femminili dei mondiali di Beaver Creek. La ventenne del Colorado, nata proprio a pochi chilometri a Vail, doppia il titolo conseguito due anni fa a schladming e insieme al titolo olimpico di Sochi 2014 si conferma la donna più forte fra i pali stretti. Al comando dopo una prima manche tecnicamente poco spettacolare, ha mantenuto la posizione anche in seconda manche più filante e piacevole per il pubblico, precedendo la svedese Frida Hansdotter di 34 centesimi che migliora il bronzo di Schladming, mentre il terzo posto spetta alla ceca Sarka Strachova con un ritardo di 77 centesimi. 
 
Giornata senza squilli per la squadra azzurra, che piazza Chiara Costazza in sedicesima posizione al termine di due manches senza sussulti. "Speravo di non arrivare e qui e dire di voltare pagina e invece bisogna farlo - ha detto a fine gara la trentina -. E' necessario rialzarsi e andare avanti. Già dal prossimo weekend cercherò di rifarmi, mi dispiace per la gente a casa che guardava la gara, io per prima avrei voluto fare meglio". Diciannovesima Federica Brignone che ha recuperato nove posizioni nella seconda parte col decimo tempo parziale. "Nella prima parte della seconda manche ho mostrato qualcosa di buono - ha dichiarato la valdostana nel parterre -. Spero di continuare a migliorare anche in Coppa del mondo. Ho dato tutto quello che avevo, mi dispiace per tutti quelli che hanno lavorato per metterci nelle migliori condizioni per gareggiare in questo mondiale". Fuori nella seconda manche Manuela Moelgg, trentaquattresima al mattino.
 
Ordine d'arrivo SL femminile Mondiali Beaver Creek (Usa):
1 SHIFFRIN Mikaela USA     50.07     1     +0.24     4     1:38.48     
2 HANSDOTTER Frida     SWE     +0.40     2     +0.18     2     1:38.82     +0.34
3 STRACHOVA Sarka     CZE     +0.44     3     +0.57     5     1:39.25     +0.77
4 VELEZ ZUZULOVA Veronika     SVK     +1.18     10     48.17     1     1:39.42     +0.94
5 ZETTEL Kathrin     AUT     +1.03     9     +0.23     3     1:39.50     +1.02
6 MIELZYNSKI Erin     CAN     +0.87     6     +0.87     8     1:39.98     +1.50
7 THALMANN Carmen     AUT     +0.94     7     +1.34     15     1:40.52     +2.04
8 MAZE Tina     SLO     +0.85     5     +1.87     20     1:40.96     +2.48
9 NOENS Nastasia     FRA     +2.13     18     +0.80     6     1:41.17     +2.69
10 GAGNON Marie-Michele     CAN     +1.55     14     +1.62     18     1:41.41     +2.93
11 LOESETH Nina     NOR     +1.43     13     +1.76     19     1:41.43     +2.95
12 WIESLER Maren     GER     +1.84     15     +1.44     16     1:41.52     +3.04
13 DUERR Lena     GER     +2.09     17     +1.21     11     1:41.54     +3.06
14 PIETILAE-HOLMNER Maria     SWE     +2.13     18     +1.30     12     1:41.67     +3.19
15 CHABLE Charlotte     SUI     +2.65     26     +0.84     7     1:41.73     +3.25
16 COSTAZZA Chiara     ITA     +2.34     22     +1.33     14     1:41.91     +3.43
17 MOUGEL Laurie     FRA     +2.31     20     +1.48     17     1:42.03     +3.55
18 HASEGAWA Emi     JPN     +2.58     24     +1.31     13     1:42.13     +3.65
19 BRIGNONE Federica     ITA     +2.83     28     +1.12     10     1:42.19     +3.71
20 MOLTZAN Paula     USA     +2.97     30     +1.01     9     1:42.22     +3.74
21 SOPPELA Merle     FIN     +2.64     25     +1.92     21     1:42.80     +4.32
22 SWENN-LARSSON Anna     SWE     +1.22     11     +3.38     23     1:42.84     +4.36
23 HECTOR Sara     SWE     +2.32     21     +2.47     22     1:43.03     +4.55
 

Racchette alzate per la Shiffrin, depressione Italia