Archivio

SALSOMAGGIORE

I residenti del centro: «Strade troppo sporche»

di Manrico Lamur

16 febbraio 2015, 21:43

I residenti del centro: «Strade troppo sporche»

«Finalmente è passata la macchina spazzatrice del Comune. Peccato che, come sempre succede, abbia pulito solo dal lato dove non sono parcheggiate le autovetture». E’ sarcastico il commento dei residenti di alcune strade del centro, in particolare delle vie D’Azeglio, Mascagni e Verdi, che commentano come nei giorni scorsi la macchina spazzatrice del Comune sia passata a pulire quelle strade dopo un’assenza che durava dallo scorso autunno e dunque da alcuni mesi.
«Nonostante abbiamo più volte segnalato come la pulizia delle strade non fosse stata più effettuata da quest’autunno, soltanto alcuni giorni fa si è rivista la macchina spazzatrice – affermano alcuni residenti –. Nel frattempo, però, si sono ammucchiate sui marciapiedi e sulla carreggiata le foglie cadute nello scorso autunno e noi abbiamo dovuto raccogliere anche quelle in strada oltre che per mantenere un certo decoro urbano, anche per evitare che le foglie stesse, insieme ad altra sporcizia, andassero ad intasare i tombini e creassero problemi nel periodo autunnale ed invernale quando pioggia e neve sono di casa».
Non solo. A detta degli stessi residenti nel corso dell’ultimo passaggio, al pari di quelli precedenti, la macchina spazzatrice pulisce soltanto dal lato della strada dove non sono lasciate in sosta le autovetture, in pratica una pulizia a metà.
«E’ pur vero che la macchina spazzatrice è preceduta da un operaio comunale che con il “soffione” la agevola nel suo compito – proseguono – peccato che molto spesso i rifiuti finiscano sotto le auto parcheggiate e lì restano per tanto tempo in quanto non vengono raccolti. In tal modo viene praticamente pulito solo un lato della strada e spesso detriti costituiti da foglie secche, fango e ghiaia vengono schiacciati andando ad intasare i tombini. Chiediamo all’amministrazione se, come già stanno facendo in tanti altre città, non sia possibile istituire un divieto di sosta nei giorni del passaggio della macchina spazzatrice in modo tale da consentire una completa pulizia della strada. Ne trarrebbe giovamento anche il decoro urbano almeno quando in città sono presenti i turisti» concludono i residenti.
Su quest’ultimo aspetto, quello dell’istituzione di un divieto di sosta ad hoc, proprio a seguito delle lamentele dei cittadini della zona interessata nei mesi scorsi l’assessore alle Politiche di tutela e sviluppo sostenibile del territorio, Marco Trevisan, aveva già annunciato la possibilità di agire in tal senso. «Non è così semplice come sembra perché occorre che in zona ci siano parcheggi alternativi per non creare troppi disagi ai residenti – aveva affermato Trevisan – Comunque stiamo pensando di istituire il divieto di sosta nei giorni di pulizia delle strade a cominciare dal quartiere del centro per poi eventualmente allargarlo anche alle altre zone».