Archivio

ECONOMIA

«ParmaforExpo2015», spazio al meglio della Food valley

17 febbraio 2015, 21:21

Dopo aver ospitato lo scorso dicembre il Collegio dei commissari generali di Expo 2015, Parma prosegue il suo cammino di avvicinamento all’esposizione. Domani, alle 11, nella sede in via Verdi, Camera di commercio di Parma e Parma Alimentare presenteranno agli imprenditori dei settori agroalimentare e food technology del nostro territorio il progetto «ParmaforExpo 2015». In particolare, si discuterà dello spazio espositivo che questi due attori, in collaborazione con Fiere di Parma, stanno realizzando all'Expo, all’interno del padiglione Federalimentare «Cibus è Italia».
Camera di commercio «In collaborazione con Parma Alimentare e Fiere Parma, abbiamo investito nell'acquisto di uno spazio espositivo all'interno di Expo - spiega il presidente Andrea Zanlari - per garantire al territorio e alle imprese la massima visibilità in un contesto di enorme prestigio internazionale. L'esposizione universale è un'occasione unica per comunicare a consumatori e operatori di tutto il mondo il valore di Parma nella produzione del cibo di qualità e nell’innovazione tecnologica applicata all’agroalimentare: le nostre aziende hanno fatto la storia di questo settore e ne garantiscono il futuro, puntando su qualità, sicurezza, innovazione nel rispetto della tradizione. Ritengo strategico dare a questo sistema imprenditoriale - che tanto valore genera per il territorio e il Paese - tutto il nostro supporto e impegno».
Parma Alimentare Come spiega Cesare Azzali, amministratore delegato di Parma Alimentare, «Expo 2015, con il fil rouge “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, rappresenta un’opportunità senza precedenti per il territorio e per il suo tessuto imprenditoriale: questo sia perché Parma è riconosciuta in tutto il mondo come capitale della food valley, per l’eccellenza delle sue produzioni agroalimentari e la presenza di imprese leader, sia perché Parma è un distretto capace di fare innovazione e all’avanguardia nel settore delle tecnologie alimentari, con una moltitudine di realtà che offrono servizi che spaziano dal packaging alla conservazione degli alimenti. Inoltre la nostra città è particolarmente vicina a Milano e ad essa ben collegata.
Expo 2015, con oltre 20 milioni di visitatori attesi, in buona parte operatori business, deve quindi essere un volano per lo sviluppo della competitività del sistema parmense sui mercati internazionali».
Durante l’incontro di domani mattina, Camera di commercio e Parma Alimentare illustreranno, nel dettaglio, le possibilità offerte dallo spazio espositivo all’interno del padiglione Federalimentare: un’area di 2.000 metri quadrati, dove sarà possibile organizzare workshop e business meeting.
Grande attenzione sarà dedicata anche alle iniziative di incoming promosse in occasione dei sei mesi di Expo 2015 da Camera di Commercio di Parma e Parma Alimentare, in collaborazione con Fiere di Parma, Federalimentare e Ice - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane.r. eco.