Archivio

sicurezza

Arrivano le garitte mobili Via al giro notturno

Tappe fisse dal San Leonardo al Pablo. Il «tour» prevede una pattuglia operativa dei vigili tra le 19 e l'una di notte

di Chiara Cacciani

17 febbraio 2015, 13:52

Si rialzano le saracinesche delle quattro garitte fisse, arrivano le «garitte mobili» e debutta il giro notturno a tappe nelle zone calde della città: eccole le novità a tema polizia municipale in vigore da giovedì.
Non sono ancora state presentate ufficialmente, ma la loro natura «on the road» le rende già verificabili da parte dei cittadini. A partire dalle quattro garitte «storiche»: quelle di barriera Garibaldi, di via Trento, di via D'Azeglio e di Piazza della Pace. Almeno due volte a settimana, e turnando, un vigile resterà all'interno, a disposizione di chi vorrà fare segnalazioni. Due colleghi a piedi andranno, invece, «a domicilio»: a confrontarsi con i commercianti e con chi vorrà fermarli.
Il principio - tre agenti di polizia municipale a volta, uno in postazione fissa e gli altri a macinare passi - è lo stesso che sta alla base delle garitte mobili. Ma al posto del «gabbiotto» ci sarà l'auto di servizio, posizionata in questo caso in due zone scelte non a caso: in via Imbriani o nella zona di viale Piacenza - via Lanfranco, regine ormai di spaccio e degrado.
Tappe già decise e fisse - dal San Leonardo al Pablo, nelle aree considerate più critiche per la sicurezza - anche per il «tour» che vede una pattuglia operativa tra le 19 e l'una di notte. Sono previste soste di diversi minuti a lampeggianti accessi per permettere il controllo della situazione e anche per le eventuali segnalazioni da parte di cittadini.
«E' il nostro modo di far proseguire il progetto dei vigili di quartiere - annuncia l'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa -, e se arriverà, come previsto, una decina di assunzioni, potremo ampliarlo. Ad oggi riusciamo a prevedere la presenza nelle garitte fisse e quella delle garitte mobili almeno due volte a settimana ciascuno, ma l'obbiettivo è farli diventare servizi regolari».
Le novità - spiega - sono state concordate con il comandante della Municipale Gaetano Noè partendo da ciò che era l'eredità del suo precedessore, Patrizia Verrusio. «Volevamo essere più capillari nei controlli e nei presidi nei quartieri, entrando in maggiore contatto con residenti e negozianti». E questo è il risultato.
Il debutto ha portato i suoi frutti: ieri mattina intorno alle 10,40 una pattuglia della Municipale ha raccolto le segnalazioni di alcuni cittadini che riguardavano la zona di via della Salute, in Oltretorrente. E dai controlli è spuntato un panetto da 100 grammi di hashish, subito sequestrato.
La sera precedente, invece, la presenza della garitta mobile nella zona tra via Savani e viale Piacenza ha permesso di sventare un furto di generi alimentari. Nel mirino era finito il supermercato Conad di piazzale Badalocchio, dove un 27enne aveva tentato di fare spesa gratis. L'uomo, C.R., italiano, è stato fermato e denunciato.