Archivio

TRASPORTI

Paolo Barilla: «Rinunciare all'aeroporto sarebbe molto grave»

18 febbraio 2015, 21:24

«Rinunciare all’aeroporto sarebbe molto grave». E’ quanto dichiarato da Paolo Barilla, vicepresidente del Gruppo Barilla, a margine della premiazione dei vincitori del progetto «Barilla Good4 - Start Up the future».
«Il futuro – ha sottolineato – passa verso miglioramenti della città e non dalla rinuncia di realtà importanti. L’aeroporto è una di queste e rinunciarvi oggi sarebbe molto grave».
Per salvare il «Verdi» servono almeno due milioni e mezzo di euro entro il 10 marzo. In quella data infatti i soci della società di gestione dell’aeroporto (Sogeap) dovranno decidere se mettere in liquidazione o meno la società.
Fino ad allora andranno avanti i tentativi per cercare le risorse necessarie per mantenere operativo il «Giuseppe Verdi». Tramontata ormai la possibilità di un acquisto da parte dei cinesi della Izp, la strada da percorrere sembra quella di reperire all’interno del territorio le risorse per mantenere vivo lo scalo parmigiano.
Il rinvio della liquidazione è arrivato anche a poche ore di distanza dalla presa di posizione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Luca Lotti e del sottosegretario all’Economia, Paola De Micheli, in cui si dichiarava la volontà del governo di evitare la chiusura dell’aeroporto. L.M.