Archivio

calcio e rinvii

Ci tocca rimpiangere...Pezzella

20 febbraio 2015, 19:14

Ci tocca rimpiangere...Pezzella

Tutto avremmo immaginato in queste disgraziate settimane crociate, tranne che di trovarci a "rimpiangere" Pezzella.

Naturalmente è un paradosso, ma nel caos di oggi siamo riusciti anche ad inserire il giallo del rinvio di Parma-Udinese. Prima il probabile slittamento; poi (dopo che il Parma aveva già cancellato l'allenamento odierno) la prefettura che comunica la disputa della partita ma a porte chiuse; infine la FIGC di Tavecchio che prende atto della decisione prefettizia ma la "scavalca" dopo avere sentito le squadre e i calciatori, che per la gara a porte chiuse avevano espresso il loro "disagio".

Insomma, la decisione più scontata con il percorso più contorto.

Storie calcistiche di febbraio, come 30 anni fa quando - per motivi diversissimi - arrivarono la sospensione e il rinvio più assurdi della storia del calcio: Parma-Bari, sospesa per nebbia a 4 minuti dalla fine quando il Parma stava conducendo 3-0 (reti di Pin e Lombardi e poi gol capolavoro di Nicola Berti).  Uno "scandalo" sportivo che fece scalpore, nonostante fosse allora solo serie B, su giornali e trasmissioni televisive nazionali.

L'arbitro di allora, Arcangelo Pezzella da Frattamaggiore, fu poi promosso arbitro internazionale (smentendo Aldo Curti, che al Processo del lunedì disse "Se lui diventa internazionale io divento cardinale"). E non tornò più su quella decisione assurda, neppure a distanza di tanti anni.

Oggi, per motivi diversi, ecco un altro rinvio un po' grottesco, che quasi quasi ci fa rimpiangere la nebbia di Pezzella. Speriamo, per il prossimo, di dover aspettare almeno altri 30 anni....