Archivio

Sport USA

NBA, cade Golden State

Successo in volata dei Nets. Bene anche i Clippers.

03 marzo 2015, 09:00

NBA, cade Golden State
E' stato un tour a Est dalle alterne fortune per i Golden State Warriors che anche contro i Brooklyn Nets non offrono il loro miglior basket. La lotta sotto le plance tra Lopez e Bogut è decisamente godibile, ma nel secondo tempo è Steph Curry e prendere il proscenio e riportare in partita i suoi. Si arriva nel finale con la partita in equilibrio e ormai il go to guy dei Nets è sicuramente Jarrett Jack che anche questa volta non delude nonostante la competente difesa dei Warriors. Il suo jumper vale il +2 a 1.3” dalla fine, ma Steph ha ancora la palla per pareggiare con una ricezione in area. Nonostante una buona rimessa disegnata da Kerr il reverse layup non va regalando ai Nets la vittoria.

I Suns arrivano a Miami per incontrare il loro ex compagno Dragic, ma il benvenuto non è dei migliori perché su un contropiede solitario lo stesso sloveno viene mandato per le terre da Markieff Morris che viene sanzionato di Flagrant due e conseguentemente espulso. Anche Len e Whiteside abbozzano una rissa sotto canestro mostrando nervi a fior di pelle, ma è ancora una tripla di Dragic a chiudere i conti e fare vincere Miami.

A Minnesota arrivano i Los Angeles Clippers e l'abbraccio prepartita tra Garnett e Rivers rimane qualcosa di davvero sentito.
Nonostante questo in campo non ci si risparmia, perché Rubio chiude in tripla doppia al cospetto di un Paul salito incredibilmente di livello dall'assenza di Griffin. Sono proprio di CP3 le giocate decisive tra cui un difficilissimo jumper in fade away in faccia a Garnett per il +3 nel finale. L'ultima parola è ancora per i Timberwolves che non trovano il pareggio con la tripla di Gary Neal che va lunga.

Risultati:
Raptors@Sixers 114-103
Warriors@Nets 108-110
Suns@Heat 98-115
Clippers@TImberwolves 110-105
Pelicans@Mavericks 93-102

A cura di Basketissimo.com

NBA, cade Golden State