Archivio

FORNOVO

Monte Ardone traffico a rilento per una frana

Una voragine sulla strada per la discarica: si viaggia a senso unico alternato

di Valentino Straser

05 marzo 2015, 21:48

Off-limits in alcuni tratti stradali nei comuni di Terenzo, Fornovo Taro e Berceto. Si transita, per ora, a senso unico alternato, con il traffico regolato da un semaforo, nella strada che conduce alla discarica di Monte Ardone a causa di una frana che ha ridotto la sede stradale.
Domenica scorsa erano comparse delle crepe e piccoli dislivelli nel manto stradale che preannunciavano l’imminente distacco della corona del dissesto. Lunedì, la strada ha ceduto all’improvviso e nella carreggiata si è formato uno squarcio di alcuni metri. Il tratto è transitabile con le auto, mentre permane il divieto per il traffico pesante.
Disagi per le operazioni tecniche in discarica e per la necessità di rimuovere il percolato in tempi brevi. L’emergenza, spiegano i responsabili della struttura, non potrà andare oltre lunedì prossimo. Nel frattempo, i lavori stanno procedendo con sollecitudine, a cura del personale Ab Global Service, per ripristinare la viabilità al più presto.
Oltre alla regimazione delle macue, già da oggi, tempo permettendo, la strada sarà spostata verso monte di circa tre metri per la messa in sicurezza del dissesto, sia a monte che a valle.
Ieri le maestranze di Ab Global Service hanno intercettato le acque a valle e creato drenaggi nella corona di distacco della frana.
A Terenzo rimane chiusa al traffico la strada comunale che unisce la Val Baganza e la Val Sporzana, nel tratto che collega le località Cisola con Paternesa, sulla strada Fornace – Secchione. Per by-passare il dissesto esiste una viabilità alternativa, che però allunga la percorrenza del viaggio di diversi chilometri lungo strade poco agevoli.
Prosegue lo stato di emergenza in località Scorza, nei pressi della Stazione di Valmozzola, ma in territorio di Berceto, per una frana che minaccia alcune case e un esercizio ristorante. «Sono 25 le persone che devono affrontare il disagio giornaliero di raggiungere le proprie case attraversando a piedi il dissesto», ha spiegato il primo cittadino di Berceto Luigi Lucchi.
Il sindaco e i tecnici del Comune di Berceto hanno svolto, ancora ieri, sopralluoghi nelle zone colpite dalla frana.
Nella frazione del comune di Berceto risiedono due bambini, pendolari e anziani che, di fatto, sono isolati da circa una settimana.
La strada che unisce la Strada di Fondovalle Taro a località Scorza è infatti ancora inagibile e, condizioni meteo a parte, gli operatori auspicano di ripristinarla al più presto.
Gli interventi, coordinati dal tecnico del Consorzio della Bonifica, Ovidio Scaffardi, sono effettuati dalla ditta Grenti di Solignano.
I lavori sono proceduti con la creazione di «gradoni» nella parte a monte della strada e di drenaggi per allontanare l’acqua dal corpo del dissesto idrogeologico.