Archivio

Sport

Tavecchio ha un piano per salvare il Parma? Si riunisce la Lega

05 marzo 2015, 21:38

Tavecchio ha un piano per salvare il Parma? Si riunisce la Lega

Con una serie di limiti giuridici e di opportunità dovrà confrontarsi domani (venerdì 6 marzo) l’assemblea della Lega di Serie A convocata soprattutto per affrontare il caos Parma, a cui parteciperà anche il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio, che ha preannunciato un piano per mantenere in corsa la squadra ultima in classifica. Sulle decisioni dei dirigenti peserà anche la lettera con cui Sky ha ricordato di aver appena versato la quinta rata dei diritti tv per la stagione in corso, chiedendo di utilizzare quelle risorse per far tornare in campo il Parma.
L’emittente chiede alla Lega di «spiegare cosa intende fare adesso per fronteggiare con efficacia la situazione e per garantire che il campionato veda almeno lo svolgersi di tutte le partite previste dal calendario. E che anche con l’apporto di governo e istituzioni si stabiliscano regole che diano maggiori garanzie per il futuro». Intanto, però, i club devono gestire l'emergenza con le regole attuali. La Lega deve garantire il regolare svolgimento del campionato ma non può mantenere economicamente una squadra, e nei giorni scorsi ha già ricordato come la giurisprudenza regola il caso in cui una si ritiri nel girone di ritorno, tutte le partite passate sono valide e le restanti sono considerate perse a tavolino.

Secondo alcuni rumors, Tavecchio avrebbe garanzie da uno o due sponsor che sosterranno le spese del Parma per le prossime due partite, in casa con l’Atalanta, poi in trasferta con il Sassuolo. L’udienza fallimentare del 19 marzo sarà uno spartiacque. E per il resto del campionato il presidente della Figc chiederebbe alla Lega di effettuare una sorta di colletta fra gli altri 19 club.
C'è chi sostiene che una simile donazione corrisponderebbe anche all’interesse generale, ma è probabile che senza l'unanimità non ci sarà alcuna delibera. Troppo forte è il rischio di ricorsi da parte di altre squadre. Come d’altronde non è indifferente quello di una causa legale con Sky. Dopo la tappa in Lega, Tavecchio andrà a Parma, dove incontrerà il presidente dell’Assocalciatori Damiano Tommasi, con il vicepresidente Umberto Calcagno e il dg Gianni Grazioli, ma soprattutto i calciatori della squadra di Roberto Donadoni. A loro potrebbe proporre una sensibile riduzione (anche del 40-50%) degli stipendi da qui a giugno, che aiuterebbe a tagliare i costi per la conclusione della stagione, stimati fra 8 e 10 milioni di euro.