Archivio

Sport USA

NBA, Golden State non si ferma

Al tappeto anche i LA Clippers. Bene San Antonio e OKC.

09 marzo 2015, 09:00

NBA, Golden State non si ferma
Golden State non si ferma. Trascinati da Curry e Thompson, i Warriors si sbarazzano anche dei Clippers, confermando di essere una squadra inarrestabile in casa (solo due sconfitte alla Oracle Arena). I San Antonio Spurs dopo il solito estenuante Rodeo Trip, il peggiore sotto la guida di Gregg Popovich, stanno ritrovando ritmo. Tony Parker ha segnato contro i Bulls il suo season high di 32 punti, la difesa ha forzato 20 palle perse molte dei quali convertite in punti e la squadra è riuscita a far passare inosservata la prima partita nella carriera di Tim Duncan (1310 partite) senza canestri dal campo. I Bulls hanno un Gasol da 23 e 15, ma le tante assenze ne precludono l'efficacia soprattutto lontano dallo United Center.

Continua la risalita anche degli Oklahoma City Thunder che battono in casa i Toronto Raptors mettendo una partita di distanza tra sé e i New Orleans Pelicans per l'ottavo posto ad ovest. Mattatore della partita, neanche a dirlo, è Russell Westbrook che produce la sua quinta tripla doppia in sei partite, raggiunge la testa dei marcatori NBA e da quando Kevin Durant si è infortunato di nuovo sta viaggiando in tripla doppia di media. La partita passa quasi in secondo piano quando gioca lui, infatti i Raptors vendono cara la pelle, ma nel finale Russell con l'aiuto di Kanter vince la partita per i suoi.

Anche gli Charlotte Hornets stanno attraversando un ottimo momento di forma andando a vincere a casa dei Pistons che hanno un Reggie Jackson da 25+7+7, ma che non riescono a fermare l'attacco avversario, pur privo ancora di Kemba Walker. Jackson conduce i suoi nei primi tre quarti, ma uno sciagurato quarto periodo difensivo da trenta punti concessi permette ad Al Jefferson e Mo Williams di orchestrare la rimonta, il sorpasso e la definitiva vittoria con un canestro un po' fortunoso proprio di Mo. E' un buon momento per gli italiani, infatti Gigi Datome nella sconfitta dei Celtics a casa dei Magic, finalmente ha spazio, gioca dieci minuti e segna altrettanti punti con un 4-5 dal campo molto confortante.

Risultati:
Bulls@Spurs 105-116
Clippers@Warriors 98-106
Jazz@Nets 95-88
Hornets@Pistons 108-101
Celtics@Magic 98-103
Raptors@Thunder 104-108
Mavericks@Lakers 100-93

A cura di Basketissimo.com

NBA, Golden State non si ferma