Archivio

Altri sport

Pellegrini, debutto con dedica

"A Camille Muffat, sono ancora sotto shock per quanto ho visto: mi fa ancora arrabbiare che sia successo tutto questo".

13 marzo 2015, 10:20

Pellegrini, debutto con dedica
Federica Pellegrini è pronta per il Trofeo Città di Milano 2015, che segnerà il suo debutto stagionale in vasca lunga.
 
Prima di iniziare però un pensiero al tragico incidente costato la vita a Camille Muffat: "Sono ancora sotto shock per quanto ho visto: mi fa ancora arrabbiare che sia successo tutto questo. Aveva appena cominciato la sua vita normale: no, non si può finire così".
 
"Un po' di tensione c'è sempre quando si comincia - spiega poi alla Gazzetta dello Sport - , ci metto anche un po' di paura ma sono fatta così: mi arrabbio con me stessa perché pretendo sempre il massimo da me stessa. Ho tanta voglia di gareggiare da 50 metri, di partire dala vasca lunga, dopo i Mondiali da 25 metri di Doha conclusi non bebe, per me è una virata radicale. Tra dicembre e gennaio è stata un'altra vita".
 
Nella piscina "D.Samuele" di via Trani sarà in acqua per 100, 200 e 400 sl: "Con la Heemskerk sarà una bella sfida, nei 100 mi “asfalteranno” di brutto... ma sarà divertente gareggiare a loro fianco nella gara regina. Sarà dura che possa batterle".

Pellegrini, debutto con dedica