Archivio

Quinto posto per Crescini e Sanità

XXIII Trofeo Internazionale Giano dell'Umbria

15 marzo 2015, 14:59

XXIII Trofeo Internazionale Giano dell'Umbria

Finisce con i due quinti posti della 52kg Isabella Crescini e del 73kg Lorenzo Sanità la trasferta a Terni dei nostri 6 allievi. I ragazzi, seguiti dal tecnico Giulia Vario, hanno partecipato ieri al 23° Trofeo Internazionale Giano dell’Umbria, organizzato dall’A.P.D. Yamashita Judo Club, 2^ Tappa del Gran Prix Seniores/Juniores m/f U. 36.

Nei 52kg Isabella Crescini parte battendo prima la sarda Masalle e poi la laziale Flavini rispettivamente per ippon di o-soto-gari e due wazari sempre della stessa tecnica. Arrivata in semi finale incontra la laziale Conti, poi vincitrice della categoria, che la supera per 4 shido, sfortunatamente nella finalina per il bronzo uno yuko di seoi-nage della laziale Polletta lascia Isabella ai piedi del podio. Nella stessa categoria la compagna Junior Camilla Rasori non va oltre il primo turno.

Lorenzo Sanità, invece, si aggiudica 5° posto nei 73kg che vedevano ben 69 atleti ai blocchi di partenza. Il suo cammino comincia con la vittoria sul toscano Arrasco per ippon di seoi-nage e continua con quelle sul friulano Mortal, per 2 shido, e sull’emiliano Gnani, per 4 shido. Successivamente però un ippon di morote-seoi-nage del pugliese Chetry costringono il nostro judo ai recuperi dove batte il ligure Pallotta per 2 wazari di kata-guruma. Il sesto avversario, il siculo La Fauci, non si presenta e Lorenzo accede cosi alla finalina 3° - 5° posto, qui purtroppo 2 wazari, uno di seoi e uno di o-soto-gari, del laziale Bucci fermano la sua corsa al podio.

Infine negli 81kg, 58 partecipanti, Marco Peschiera supera il primo avversario, il toscano Salucci, per ippon di osae-komi ma è fermato subito dopo da un altro toscano, Santini. Stessa sorte per Pierluigi Setti che, battuto il piemontese Tkalez per wazari di ouchi-gari, esce subito dopo per 2 shido a 1 a favore del laziale Moretti. Lo Junior Daniele Lacorte, ultimi 81kg, in gara non va oltre il primo turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA