Archivio

calestano

Ancora frane: il fango inghiotte la strada di Vigolone

Calestano tra i comuni più colpiti: problemi anche per raggiungere Fragno e Berceto

27 marzo 2015, 18:41

Ancora frane: il fango inghiotte la strada di Vigolone

L'ondata di maltempo ha lasciato profondi segni nel Parmense. Oltre ad allagamenti e piccoli dissesti, sono numerose le strade dell'Appennino interessate da frane e grossi smottamenti, in alcuni casi interrotte o percorribili a senso alternato.
Anche nella giornata di ieri è rimasta critica la situazione della viabilità su molte strade della Val Baganza. Ancora una volta la zona di Calestano e dintorni è risultata una delle più martoriate dal maltempo che, in particolare nella giornata di mercoledì (ma fino a ieri mattina) ha riversato oltre 100 millimetri di pioggia, come registrato da diverse stazioni meteorologiche della zona.
Chiusa al traffico la strada che dal paese conduce alla frazione di Vigolone, dove lo smottamento di una parte consistente di terreno ha provocato la discesa di un vasto fronte di fango e terra sulla sede stradale, rendendo impossibile il transito. I mezzi del Comune hanno già iniziato a lavorare per liberare la sede stradale e, con l’attivazione della procedura di somma urgenza, si spera di liberare la strada in pochi giorni. Vigolone è comunque raggiungibile dalla strada alternativa che passa da Linara.
Piccoli smottamenti si sono verificati anche su tante altre strade comunali, pur non compromettendone la percorribilità. Le maggiori criticità si registrano invece sulle strade provinciali in particolare la provinciale 39 tra Calestano e Fornovo in località San Remigio; questa strada è rimasta chiusa tutta la notte tra mercoledì e giovedì per il cedimento di buona parte della sede stradale ed è stata riaperta solo nella giornata di ieri.
Problemi si sono registrati anche sulla provinciale per Fragno, che è transitabile con notevoli difficoltà per vari cedimenti della massicciata stradale. Altri grossi problemi anche nella parte alta del Comune di Calestano, sulla sp 15 per Berceto, in corrispondenza del Castello di Ravarano, dove in un paio di punti la corsia di valle della strada è letteralmente sprofondata e si circola su una sola corsia a senso unico alternato.
L’amministrazione comunale di Calestano sottolinea come ancora una volta il territorio comunale sia stato uno dei più colpiti dal maltempo. «Sono stati evitati danni peggiori - dice il vicesindaco Dellapina - grazie ai numerosi interventi che sono stati effettuati dal Comune e dai vari enti competenti dopo l’alluvione del 13 ottobre. Purtroppo in casi come questi i disagi sono fisiologici e non si possono eliminare del tutto, sia per i problemi di dissesto legati all’abbandono della montagna, sia per lo scarso rispetto che tutt’ora si ha per essa». A.R.