Archivio

alluvione

Sei mesi fa Parma sott'acqua: i video, la lezione del Montanara, i volontari del fango. Prevenzione: cosa è cambiato?

13 aprile 2015, 09:56

Nel sole della primavera parmigiana quel giorno sembra lontanissimo, e la confluenza Baganza-Parma è tornata ad essere un meraviglioso scorcio di città verde.

Ma anche sei mesi dopo, ci sono ancora ferite per l'alluvione che esattamente sei mesi fa mise sotto un intero quartiere, con le acque e il fango del Baganza che invadevano il Montanara ed arrivavano fino alle soglie dell'Oltretorrente.

Non vogliamo spendere troppe parole, ma vogliamo ricordare quello che non deve essere dimenticato: ad iniziare dalla splendida lezione dell'intero quartiere Montanara e dei volontari del fango.

Ma adesso tocca  a tecnici e politici: all'indomani del disastro si riparlò delle case di espansione (annunciate pubblicamente come imminenti nel 2011 e in discussione da 30 anni....) e della pulizia del greto dei fiumi. La domanda che poniamo oggi (anche alla luce del reportage sul Maretto) è: si sta facendo quanto promesso da tutti gli enti pubblici da Parma a Bologna?

I DOCUMENTI 

Parma sott'acqua: le prime immagini del Tg Parma

Ore 6, via Varese: viaggio nella città al buio e nel fango

Il disastro, la paura, la solidarietà

Un'alluvione prevista da tutti 30 anni fa e da "nessuno" due ore prima

Angeli nel fango

ACQUA E FANGO Guarda il Docufilm di Tv Parma